Home » Articoli » La posizione UNCLA

La posizione UNCLA

UNCLA afferma con forza che il compenso in oggetto non è, quindi, né una tassa né un tributo, ma un giusto riconoscimento alla attività degli autori, oggi più che mai messa a repentaglio dalle possibilità di copia offerte dalle nuove tecnologie.

La SIAE, Ente pubblico preposto per legge e per mandato di tutti gli Autori alla tutela e alla ripartizione dei diritti dovuti per lo sfruttamento delle opere dell’ingegno, provvederà alla ripartizione degli stessi a tutti gli Autori ad essa associati in misura proporzionale ai loro incassi.

Le nuove misure dei compensi previste dalla Direttiva Comunitaria sono una diretta conseguenza dell?enorme aumento della pratica della “copia privata” dovuta al grande sviluppo tecnologico e alla facilità che ne è derivata nell’effettuare le copie.
All?utilizzo lecito delle tecnologie si è poi sommato il problema della pirateria che lo sviluppo tecnologico ha ampliato in misura tale da mettere in serio pericolo la possibilità per gli artisti di proseguire nella propria attività.
UNCLA ritiene quindi, che la parte più debole e penalizzata nel settore della diffusione e sfruttamento delle opere dell’ingegno, gli Autori, debba essere compensata e tutelata in misura maggiore rispetto a quanto non accada ora, come previsto dalla citata Direttiva Europea.

L?UNCLA è il più antico e prestigioso Sindacato degli autori operante in Italia.
L?obiettivo precipuo di UNCLA è “tutelare e difendere gli interessi di tutti gli Autori nazionali nei confronti di chi non rispetti il loro diritto a ricevere un giusto compenso per il loro lavoro creativo”.

Silvano Guariso
Segretario Amministrativo

About Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.