SIAE: il Ministro Bonino male informato sul regolamento Agcom

La Società Italiana Autori Editori, con il Presidente Gino Paoli ed una qualificata rappresentanza di autori, ha dichiarato la sua disponibilità ad incontrare il Ministro degli Esteri Emma Bonino per discutere della delibera Agcom, dopo aver ascoltato le dichiarazioni del titolare della Farnesina nell’ambito dell’incontro con il Signor Frank La Rue, relatore Onu per la libertà d’espressione.
Di seguito il comunicato stampa diffuso dall’Ente.

Le dichiarazioni del Ministro Bonino nell’ambito dell’incontro con il Signor Frank La Rue, relatore Onu per la libertà d’espressione, ci lasciano francamente sorpresi, proprio per la profonda stima che nutriamo nei confronti dello stesso Ministro.
Nessuno più di lei dovrebbe sapere che gli autori e gli artisti in generale hanno un’elevatissima sensibilità nei confronti dei diritti umani e tuttavia il Regolamento AGCOM nulla ha a che vedere con la violazione di tali diritti.
Per contro, rafforza i diritti della proprietà intellettuale che pure sono tutelati dalla stessa Dichiarazione dei diritti dell’uomo all’art. 27, a mente del quale “ogni individuo ha diritto alla protezione degli interessi morali e materiali derivanti da ogni produzione scientifica, letteraria e artistica di cui egli sia autore”.
Come ha ricordato il Presidente della Siae, Gino Paoli in una recente nota ai Presidenti di Camera e Senato, la stessa Corte Costituzionale (sentenza 38/1973) ha avuto modo di chiarire da tempo che tra diritto d’autore e libertà di informazione non vi è alcuna incompatibilità.
Riteniamo che il Ministro Bonino non sia stata correttamente informata rispetto alla delibera Agcom (peraltro due giorni fa, rispondendo ad una interrogazione parlamentare, il Governo ha ritenuto che AGCOM abbia tutti i poteri per l’emanazione del Regolamento) e ci rendiamo sin da ora disponibili ad incontrarLa con il Presidente Paoli ed una qualificata rappresentanza dei nostri autori.

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.