Home » News » Sentenze » Una decisione della Corte USA sulle rassegne stampa

Una decisione della Corte USA sulle rassegne stampa

Aggiornando una decisione del 1999, la Corte Suprema U.S.A. ha stabilito che un gruppo di editori di testate giornalistiche e periodici, tra cui New York Times e Time Magazine Inc., ha violato i diritti d’autore appartenenti a giornalisti freelance, scrittori, fotografi e altri artisti, poiché ha pubblicato le loro opere in Internet e le ha inserite nei database senza prevedere un pagamento extra.
Secondo la Corte, la compilazione di un database elettronico deve considerarsi altra cosa rispetto alla normale attività di archiviazione del materiale che è comparso sulla carta stampata.
La Corte stabilisce perciò che le testate giornalistiche devono chiedere il permesso agli autori freelance prima di poter mettere online le loro opere, ed eventualmente versare un compenso.

La redazione – Fonte: IPR Helpdesk