Pronuncia della Corte distrettuale di Amsterdam sulla responsabilità degli ISP

Il 16 ottobre scorso il Tribunale di Amsterdam si è pronunciato in merito alla responsabilità degli Internet Sevices Provider che permettono agli utenti dei propri siti web di effettuare upload di fotografie di personaggi celebri, affermando che essi devono ritenersi responsabili per aver facilitato un comportamento illecito, in violazione delle leggi sul diritto d’autore.
Nel caso di specie, la Corte ha rigettato quanto sostenuto dai difensori di Image Media & Television B.V. (IMT), titolare del dominio showbiznewz.nl sul quale sono caricate fotografie di personaggi di fama internazionale, le cui argomentazioni si basavano sul fatto che autore dell’illecito non fosse il titolare del sito web, ma gli utenti stessi che pubblicavano immagini in titolarità esclusiva dell’agenzia di stampa Bruno press BV.
Secondo l’opinione dei giudici olandesi però, il proprietario del sito web ha il dovere di verificare che la pubblicazione di suddette immagini sia stata autorizzata, nonché il dovere di prevenire comportamenti illeciti. La Corte rileva inoltre il fatto che la maggior parte delle informazioni contenute nel sito web in oggetto derivino da IMT stesso e che anche la grafica e il design del sito, siano di per sé strutturati in modo da invitare gli utenti a proseguire nella reiterazione dell’illecito.
Il sito web fotografico non è quindi esonerato dalla responsabilità che sussiste in capo agli Internet Services Provider, in quanto “il fatto di facilitare una violazione configura, esso stesso, violazione”.
[Vzr. Amsterdam court, 16 October, 2008, KG ZA 08-1710 Pee / BB, Bruno press BV / Imgage Media & Television B.V.]

Stefania Baldazzi

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.