Home » News » Sentenze » La Cassazione chiude la vicenda Big Red contro Gabibbo

La Cassazione chiude la vicenda Big Red contro Gabibbo

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 503 del 2017, mette la parola fine alla decennale vicenda che ha visto da una parte la Western Kentucky University, titolare dei diritti d’autore sul personaggio Big Red, e il Gabibbo dall’altra, ritenuto una imitazione della mascotte dell’università americana.

Dopo due giudizio di merito (Tribunale Ravenna e Corte di Appello di Bologna), la vicenda è approdata in Cassazione, la quale, con la citata sentenza, ha precisato da una parte che il giudizio di legittimità non è un giudizio di merito di terzo grado nel quale possano sottoporsi alla attenzione dei giudici della Corte di Cassazione elementi di fatto già considerati dai giudici del merito, al fine di pervenire ad un diverso apprezzamento dei medesimi, dall’altra che, nel caso di specie, la Corte d’appello, una volta ritenuto che il personaggio Big Red non era suscettibile di protezione sotto il profilo del diritto d’autore non raggiungendo quel livello minimo di creatività prevista dalle norme, ha completato la propria motivazione rilevando che, anche se in ipotesi Big Red fosse stato suscettibile di protezione ai sensi del diritto d’autore, in ogni caso Gabibbo non si sarebbe potuto considerare una contraffazione stante gli elementi di diversificazione in esso presenti.

La sentenza è disponibile per i nostri abbonati a questo link.