“Gambero Rosso” inibise la pubblicazione della guida “Gambero Rozzo”

“Uno dei casi più palesi di plagio”. Così Stefano Barilli, direttore della guida Gambero Rossa commenta la sentenza del Tribunale di Roma che “mette fine alla causa che ha visto di fronte Gambero Rosso, la Newton Compton Editori e Carlo Cambi, per l’ utilizzo del marchio Gambero Rozzo”.
Un’operazione, quella di Gambero Rozzo, prosegue Barilli “di parassitismo e come tale illecita”.
Da qui in poi “la Newton Compton Editori e Carlo Cambi si vedono inibire l’utilizzo e la pubblicazione di qualsiasi guida, testo, libro, opuscolo con la dicitura Gambero Rozzo”.
Fonte: Corriere della Sera

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.