Francia: la Cassazione ribalta la decisione sulle misure tecnologiche di sicurezza

La Corte di Cassazione francese ha cassato la sentenza emessa della Corte d’Appello di Parigi dello scorso aprile 2005, nella causa “Mulholland Drive”.
Infatti la Corte ha riconosciuto la copia privata come un’eccezione al diritto d’autore di riproduzione, e non un diritto assoluto. In accordo con il “three steps test” della Direttiva 2001/29/CE, l’eccezione non può essere fatta valere quando è in contrasto con il normale sfruttamento dell’opera.
Inoltre, tenendo presente il nuovo ambiente digitale, esiste un rischio che la sua applicazione possa danneggiare gli interessi dell’autore. Di conseguenza è legittimo che le misure tecniche di protezione non consentano agli utenti di beneficiare di tale eccezione.
La Corte di Cassazione ha quindi rimandato il caso alla Corte d’Appello, che dovrà procedere ad un nuovo esame dello stesso.
La sentenza è leggibile al seguente indirizzo:
http://www.courdecassation.fr/agenda/agenda_new/I-2006-02-28-0515824-0516002-Decision-civ1.htm

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.