Home » News » Sentenze » Fotocopie in università legittime senza la prova dell’uso non personale

Fotocopie in università legittime senza la prova dell’uso non personale

MILANO – Si torna a discutere del diritto d’autore nelle fotocopie: a scendere in campo, questa volta, è il tribunale di Milano, con un’ordinanza depositata il 29 maggio scorso, in cui vengono definiti alcuni princìpi.

La questione all’esame dei magistrati milanesi riguardava la legittimità del comportamento di una società che, all’interno delle università milanesi Bocconi e Iulm, organizza il servizio di fotocopie agli studenti. Era stata citata in giudizio da un’associazione che difende gli interessi degli editori, che aveva ottenuto un provvedimento di divieto di fotocopiare qualunque opera di cui l’associazione risultasse titolare di diritti. Il primo giudice, infatti, limitando strettamente all’ambito delle fotocopie da biblioteca e per uso personale, aveva rilevato che ciò di fatto non avveniva.

Il tribunale ha revocato il provvedimento, rilevando soprattutto le “lacune probatori”: non era cioè immediatamente rilevabile che i libri fotocopiati non provenissero dalla biblioteca (questo, infatti, con l’uso personale delle fotocopie, è ormai l’unico ambito in cui sono lecite). E hanno scagionato la società difesa dall’avvocato Gianfranco Di Garbo dello studio Baker & McKenzie. Ma il tribunale è andato anche oltre, sottolineando che l’interpretazione restrittiva fatta dal primo giudice incontrava, fra l’altro, anche «problemi di coordinamento con rilevanti valori costituzionali (diritto allo studio, in primo luogo)». Aprendo così la strada alla possibilità di limitare l’illecito solo quando, come sottolinea Di Garbo, chi gestisce le fotocopie in università crei un vero e proprio «spaccio» interno di opere e brani.

Fonte: Il Sole 24 Ore 20 giugno 2000

About Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.