Home » News » Sentenzepagina 9

Sentenze

Interruzioni pubblicitarie dei film: sentenza di condanna in Svezia

(Adnkronos/Cinematografo.it) – L’Alta Corte svedese mercoledì scorso ha dato ragione a due registi svedesi, Vilgot Sjoman (morto nel 2006) e Claes Eriksson, che nel 2003 avevano citato in giudizio un pubcaster locale (TV4) colpevole di aver mandato in onda alcune interruzioni pubblicitarie durante la programmazione televisiva dei loro due film, “Alfred” e “The Shark That Knew Too Much”.

Leggi di più »

Garante privacy: illecito “spiare” gli utenti che scambiano file musicali e giochi

L’Autorità per la privacy ha chiuso l’istruttoria avviata sul “caso Peppermint”, la società discografica che aveva svolto, attraverso una società informatica svizzera (utilizzata anche dalla società Techland con riferimento a software relativi a giochi), un sistematico monitoraggio delle reti peer to peer (P2P). Tramite l’utilizzo di software specifici, le società avevano individuato numerosissimi indirizzi IP (che identificano i computer collegati …

Leggi di più »

La Corte di Giustizia Europea si pronuncia sulla tutela dei diritti di proprietà intellettuale nella società dell’informazione

Con sentenza nella causa C-275/06 (Productores de Màºsica de Espaà±a (Promusicae) / Telefà³nica de Espaà±a SAU) la Corte di Giustizia Europea si è pronunciata statuendo che il diritto comunitario non impone agli Stati membri, per garantire l’effettiva tutela del diritto d’autore, l’obbligo di divulgare dati personali nel contesto di un procedimento civile. Il contesto normativo Diverse direttive comunitarie (Direttive 2000/31/CE, …

Leggi di più »

Teramo: il Tribunale condanna l’imputato al pagamento di una multa di quasi due milioni di euro per contraffazione

Un pronuncia del Tribunale di Teramo resa nota lo scorso 22 gennaio, ha condannato un uomo residente a Campli per il reato di contraffazione: in seguito a un’operazione portata a termine dalla Guardia di Finanza nel corso del 2005, era stato rinvenuto nell’abitazione dell’uomo un ingente quantitativo di materiale musicale e videografico contraffatto accompagnato da una completa apparecchiatura tecnica per …

Leggi di più »

La Corte di Giustizia Europea si pronuncia in merito al contrassegno S.I.A.E.

La Corte di Giustizia Europea si è pronunciata in merito al contrassegno S.I.A.E. (il cd. “bollino”) a seguito del ricorso pregiudiziale proposto dal Tribunale di Forlì durante il processo penale a carico del cittadino tedesco sig. Schwibbert. Costui nell’anno 2000 era stato trovato in possesso di un certo numero di cd contenenti riproduzioni dei pittori Giorgio De Chirico e Mario …

Leggi di più »

Cassazione: per i cartoni animati costituenti un’opera cinematografica la durata del diritto di utilizzazione non si estende oltre la scadenza prevista dalla legge

La terza sezione penale della Cassazione ha stabilito, con sentenza numero 38721 del 19 ottobre 2007, che per i cartoni animati costituenti un’opera cinematografica il diritto di utilizzazione, spettante al produttore, «gode della tutela attribuita a tali opere con i relativi termini di durata». A questo tipo di tutela – spiega il primo presidente della Suprema corte Vincenzo Carbone – …

Leggi di più »

UE: per le violazioni al diritto d’autore su Internet le conclusioni dell’Avvocato Generale sono a favore della privacy

Pubblichiamo integralmente le conclusioni dell’Avvocato Generale nella causa intentata presso la Corte di Giustizia europea da Promusicae nei confronti del provider Telefonica per ottenere i dati degli utenti che violano il diritto d’autore scambiando opere tutelate tramite software P2P o di file sharing. Secondo l’Avvocato generale tali dati non possono essere comunicati direttamente ai titolari dei diritti d’autore, ma esclusivamente …

Leggi di più »

Reprografia, sentenza di condanna

In relazione al sequestro operato nel mese di ottobre dello scorso anno dal Nucleo PT Messina della Guardia di Finanza di oltre 150 esemplari di testi didattici e scientifici abusivamente riprodotti e detenuti per la vendita, la Sezione GIP del Tribunale di Messina ha condannato -con sentenza del 9 maggio 2007 e con il rito del patteggiamento- il titolare di …

Leggi di più »

Cassazione: è reato non pagare i diritti connessi ai discografici

Per la Corte di Cassazione, con la sentenza n. 27074/2007 resa l’8 giugno 2007 dalla terza sezione penale, la diffusione di musica registrata senza aver versato i diritti connessi alle imprese discografiche per la riproduzione dei brani musicali, in questo caso rappresentate da SCF, Società Consortile Fonografici, viola la legge sul diritto d’autore e assume rilevanza penale. La Cassazione, che …

Leggi di più »

Mod chip per PlayStation: secondo la Cassazione la vendita era illegale già nel 2002

Vendeva, tramite un sito internet, dei “mod chip” che inseriti nella Playstation 2 che permettevano alla piattaforma di leggere anche i CD masterizzati. Condannato in primo grado, era stato assolto in Appello dalla Corte di Bolzano perché i fatti commessi risalivano al 2002 e fino alla riforma del 2003 della legge sul diritto d’autore, non esisteva, secondo la Corte, ancora …

Leggi di più »

Il Tribunale di Milano conferma la debenza dell’equo compenso

E’ della setimana scorsa la notizia, riportata da diversi periodici, di una sentenza del Tribunale di Milano che ha confermato la debenza dell’equo compenso previsto dagli artt. 71-sexies e seguenti della legge sul diritto d’autore. Il caso ha riguardato una società produttrice di supporti digitali, la Computer Support Italcard srl, ora fallita, che dal 2003, anno di recepimento della nota …

Leggi di più »

Peppermint: respinta la richiesta di esibizione dei nominativi degli utenti di Wind e Telecom il cui indirizzo IP è stato rilevato nelle reti di file sharing

Il Tribunale di Roma ha respinto i ricorsi presentati da Peppermint e Techland nei confronti di Wind e Telecom volti a ottenere i nominativi degli utenti il cui indirizzo IP era stato rilevato nelle reti di file sharing. I giudici, secondo quanto riportato da alcuni siti di informazione, non hanno ritenuto fondate le istanze delle due case discografiche, che si …

Leggi di più »

UE: Tribunale di primo grado rigetta il ricorso della società di gestione collettiva greca AEPI

Il 12 luglio 2007 il Tribunale di Primo Grado ha emanato la sentenza T-229/05 “AEPI contro Commission”, relativa al ricorso della società di gestione collettiva dei diritti d’autore musicali greca contro la presunta violazione degli art. 81 ed 82 CE a danno di altre società . Il ricorso è stato rigettato. La sentenza, in lingua francese, è disponibile nel sito …

Leggi di più »

Pirateria on line: sentenza belga sostiene la responsabilità anche dei Provider

Una significativa sentenza è stata pronunciata lo scorso 4 luglio da un Tribunale belga in una causa promossa dalla SABAM, società di gestione collettiva che tutela i diritti degli autori e dei compositori belgi, contro un Internet Service Provider: la decisione del giudice designato potrebbe infatti costituire un precedente giurisprudenziale innovativo nella lotta alla pirateria internazionale. La pronuncia si fonda …

Leggi di più »

Corte d’Appello francese: copia privata non è un diritto

La Corte d’Appello di Parigi si è recentemente pronunciata in materia di diritto d’autore affermando che la copia privata ammessa dal legislatore come eccezione ai diritti esclusivi degli autori, non conferisce ai privati un diritto generale di duplicazione per uso personale e non può essere invocata al fine di contestare le misure tecnologiche di protezione applicate sui supporti. Il tribunale …

Leggi di più »

Procedimenti giudiziari in materia di diritto d’autore: si torna al rito ordinario

La Corte Costituzionale, con sentenza 17 maggio 2007 n. 170 ha statuito che è costituzionalmente illegittimo l’art. 134, comma 1, del decreto legislativo 10 febbraio 2005, n. 30 (Codice della proprietà industriale, a norma dell’articolo 15 della legge 12 dicembre 2002, n. 273), nella parte in cui stabilisce che nei procedimenti giudiziari in materia di proprietà industriale e di concorrenza …

Leggi di più »

Domanda di pronuncia pregiudiziale in Corte di Giustizia Europea sul monopolio delle società di gestione collettiva

Riportiamo il testo della domanda di pronuncia pregiudiziale presentata il 6 febbraio scorso in merito all’esercizio in posizione dominante dell’attività della società di gestione collettiva di diritto d’autore Stim. Domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dal Marknadsdomstolen (Svezia) il 6 febbraio 2007 – Kanal 5 Limited e TV 4 AB / Fà¶reningen Svenska Tonsà€ttares Internationella Musikbyrå (Stim) (Causa C-52/07) Lingua processuale: …

Leggi di più »