Home » News » Sentenzepagina 7

Sentenze

Il Tar del Lazio: legittimo il contrassegno SIAE

Il Tar del Lazio ha rigettato il ricorso proposto dalle Società Edizioni Master e da Play Media Company per ottenere l’annullamento del Regolamento sul contrassegno SIAE (il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 31/09). In particolare la sentenza del Tar (n. 11590 del 24 novembre), ha affermato che l’obbligo del contrassegno SIAE non ha mai comportato la violazione …

Leggi di più »

Tribunale di Milano: sentenza di condanna per il plagio di opere fotografiche

Il Tribunale di Milano con la sentenza n. 11259/09, ha condannato un pittore per aver riprodotto in modo pedissequo una serie di opere fotografiche di un fotografo professionista in violazione del diritto d’autore. Le opere in questione, un ciclo di fotografie raffiguranti nature morte, erano state perfettamente imitate e riprodotte con mezzo diverso dalla fotografia, ovvero su tela e diffuse …

Leggi di più »

Tribunale di Torino: viola il diritto esclusivo degli autori la diffusione di opere mediante TV in albergo senza autorizzazione della SIAE

La comunicazione al pubblico di opere dell’ingegno tramite i televisori posti nelle camere di un albergo costituisce violazione del diritto esclusivo riservato agli autori, in mancanza di autorizzazione da parte della SIAE (Società Italiana degli Autori ed Editori). E’ quanto ha stabilito il Tribunale di Torino con un’importante sentenza emessa nei confronti dell’Hotel Royal di Alessandria. Per la prima volta …

Leggi di più »

Reprografia illegale: la Cassazione conferma la sentenza di condanna nei confronti di una copisteria

La Terza Sezione Penale della Corte di Cassazione ha depositato nel 2009 una importante sentenza in tema di abusiva riproduzione di testi librari realizzata nei locali di una copisteria ubicata nelle adiacenze della cittadella universitaria del capoluogo siciliano. La Suprema Corte, confermando le condanne intervenute in primo grado e in appello, ha ritenuto l’imputato responsabile del reato di cui all’art. …

Leggi di più »

The Pirate Bay: la Cassazione conferma che il sito deve essere bloccato dai provider italiani

La terza sezione penale della Cassazione ha accolto il ricorso della Procura di Begamo contro l’ordinanza con cui il Tribunale del riesame aveva stabilito che gli ISP italiani dovessero smettere di dirottare il traffico degli utenti italiani intenzionati ad approdare a The Pirate Bay. La decisione del Tribunale è stata annullata con rinvio. Le motivazioni verranno depositate a breve. FIMI, …

Leggi di più »

Sentenza del Tribunale di Milano sul rapporto tra le misure tecnologiche di protezione e la copia privata

Il Tribunale di Milano si è pronunciato relativamente al rapporto tra le misure tecnologiche di protezione previste dagli artt. 102-quater e seguenti della legge sul diritto d’autore (l.d.a.) e la possibilità di effettuare una copia privata di un audiogramma o videogramma prevista agli artt. 71-sexies e seguenti l.d.a. Il caso sottoposto all’esame del Tribunale riguardava tre utenti che hanno righiesto …

Leggi di più »

USA: La Corte d’Appello federale di New York dichiara che i servizi di webcasting non sono “interattivi”

Una corte d’appello federale di New York ha deciso lo scorso agosto, accordando la vittoria del caso a Yahoo, che un servizio di webcasting che offre agli utenti palinsesti radiofonici personalizzati su Internet non deve negoziare singole licenze con le diverse case discografiche per l’utilizzazione dei fonogrammi di loro proprietà , ma può utilizzare licenze collettive e versare compensi forfettari. …

Leggi di più »

Corte di Appello di Messina: condanna per vendita di supporti audiovisivi contraffatti

Recentemente è passata in giudicato una sentenza della Corte d’Appello di Messina Sezione Penale che ha ritenuto responsabile un venditore ambulante del reato di detenzione per la vendita di supporti audiovisivi abusivamente riprodotti, in relazione a fatti accertati nel corso dell’anno 2003. Il collegio giudicante ha condannato l’imputato per le previsioni di cui alla lettera A del primo comma dell’art. …

Leggi di più »

Multa da 700.000 dollari per uno studente americano che ha ha condiviso 30 canzoni

E’ la notizia dei primi di agosto scorso che ha tenuto banco sui maggiori quotidiani: uno studente dell’università di Boston dovrà pagare un risarcimento di 700.000 dollari a quattro etichette discografiche per aver condiviso musica online. Joel Tenenbaum ha ammesso davanti ai giudici di aver scaricato e scambiato 30 brani, è stato pertanto condannato a pagare 22.500 dollari per ogni …

Leggi di più »

USA: L’indirizzo IP non costituisce un dato personale

Secondo il giudice Richard Jones della corte federale di Seattle l’indirizzo IP non costituisce un dato personale, la raccolta e la memorizzazione di indirizzi IP non rappresenta una violazione della privacy. Con questa decisione la corte ha chiuso un lungo contenzioso che ha visto Microsoft difendersi da una class action di cittadini statunitensi contro il programma Windows Genuine Advantage (WGA). …

Leggi di più »

RIAA ottiene la condanna di Usenet.com

La Recording Industry Association of America (RIAA) ha vinto la causa legale intrapresa contro Usenet.com per violazione della normativa sul copyright. Il provider promuoveva e pubblicizzava apertamente lo scambio di contenuti, senza curarsi se tale attività fosse legale o meno. Il giudice Harold Baer ha respinto la difesa di Usenet.com, basata sul noto precedente Sony Betamax, ove per la prima …

Leggi di più »

Non è dovuto il compenso ai produttori fonografici per l’ascolto di musica nelle sale d’attesa di studi professionali

Con la sentenza n. 2177 del 18 febbraio 2009 il Tribunale di Milano ha deciso che non è dovuto il compenso ai produttori fonografici ex art. 73 della legge sul diritto d’autore n. 633/1941 per l’ascolto di musica di sottofondo diffusa nelle sale d’attesa di uno studio professionale (nel caso di specie SCF Consorzio Fonografici ha chiesto il pagamento dei …

Leggi di più »

Il TAR Lazio sospende il decreto prefettizio di estinzione dell’I.M.A.I.E.

Con ordinanza emessa ieri, il TAR Lazio ha accolto un ricorso cautelare promosso dal Presidente dell’I.M.A.I.E. Edoardo Vianello insieme ad alcuni artisti e ha sospeso il decreto del Prefetto di Roma che stabiliva lo scioglimento dell’I.M.A.I.E. La sospensione viene concessa ai fini del riesame del provvedimento prefettizio. Il testo dell’ordinanza è pubblicato nella nostra Banca Dati Sentenze.

Leggi di più »

Confermata dal Tribunale di Milano l’inibitoria alla vendita dei mod chip per console Nintendo

La Sezione proprietà industriale e intellettuale del Tribunale Civile di Milano ha ordinato alla società PCBox Srl di Firenze di cessare immediatamente la distribuzione dei dispositivi illegali per console Nintendo Wii e Nintendo DS, come l’R4 Revolution (o similari) per Nintendo DS. Il Tribunale ha stabilito che mod chip e game copier sono per se vietati dalla legge perché permettono …

Leggi di più »

Tribunale Firenze: inibita la prosecuzione dell’attività a società che rivendeva programmi televisivi Rai

La Rai Radio televisione italiana Spa ha ottenuto una prima vittoria consistente nell’accertamento della condotta illegittima della Ricky Records srl, società con sede a Firenze attiva nella riproduzione, messa a disposizione, distribuzione on line e off line a titolo oneroso di trasmissioni televisive. Il caso verteva sull’accusa di svolgimento non autorizzato, da parte della Ricky Records, di attività di vendita …

Leggi di più »

Sito web vendeva file mp3 con licenza SIAE ma senza autorizzazione delle case discografiche, condannato il titolare

Il gestore di un sito web che vendeva musica online, C.T di Asti, è stato condannato in appello a tre mesi di reclusione, pena sospesa, dal Tribunale di Torino, per aver messo in commercio, sul proprio sito internet, oltre 12 mila brani musicali senza aver ottenuto i diritti dalle case discografiche. In primo grado il proprietario del sito web era …

Leggi di più »

Corte di Giustizia Europea: la durata della protezione dei fonogrammi si applica anche quando il bene non è mai stato protetto nello Stato membro in cui è chiesta la protezione

La Corte di Giustizia Europea, nella causa Sony Music Entertainment (Germany) GmbH contro Falcon Neue Medien Vertrieb GmbH, ha deciso a Sezioni Unite in merito alla interpretazione della direttiva 2006/116/CE, sulla durata della protezione del diritto d’autore e dei diritti connessi. La Corte ha statuito quanto segue: 1. La durata di protezione prevista dalla direttiva del Parlamento europeo e del …

Leggi di più »

In Olanda un compositore musicale ottiene la risoluzione del contratto di edizione musicale

Una notizia di grande interesse per molti autori proviene da ECSA e in particolare dall’Olanda. L’Olanda è stato uno dei primi paesi a proteggere il diritto d’autore (già nel XVII secolo). La sentenza di seguito riferita è perciò di particolare importanza a livello europeo. Hans van Hemert, un autore di successo, ha accusato il proprio editore di non aver fatto …

Leggi di più »

Cassazione: e’ reato fare modifiche alla Playstation

Roma, 15 gen. – (Adnkronos) – Vietato fare modifiche alla Playstation. La Cassazione, mettendo fine ad un’abitudine non tanto insolita, sancisce infatti che poiche’ i videogiochi sono “opere dell’ingegno” apportare le modifiche non salva dalla condanna per violazione del diritto d’autore. Applicando la linea dura, la quarta Sezione penale (sentenza 1243) ha reso definitiva la condanna per violazione del diritto …

Leggi di più »