Home » News » Sentenzepagina 7

Sentenze

RIAA ottiene la condanna di Usenet.com

La Recording Industry Association of America (RIAA) ha vinto la causa legale intrapresa contro Usenet.com per violazione della normativa sul copyright. Il provider promuoveva e pubblicizzava apertamente lo scambio di contenuti, senza curarsi se tale attività fosse legale o meno. Il giudice Harold Baer ha respinto la difesa di Usenet.com, basata sul noto precedente Sony Betamax, ove per la prima …

Leggi di più »

Non è dovuto il compenso ai produttori fonografici per l’ascolto di musica nelle sale d’attesa di studi professionali

Con la sentenza n. 2177 del 18 febbraio 2009 il Tribunale di Milano ha deciso che non è dovuto il compenso ai produttori fonografici ex art. 73 della legge sul diritto d’autore n. 633/1941 per l’ascolto di musica di sottofondo diffusa nelle sale d’attesa di uno studio professionale (nel caso di specie SCF Consorzio Fonografici ha chiesto il pagamento dei …

Leggi di più »

Il TAR Lazio sospende il decreto prefettizio di estinzione dell’I.M.A.I.E.

Con ordinanza emessa ieri, il TAR Lazio ha accolto un ricorso cautelare promosso dal Presidente dell’I.M.A.I.E. Edoardo Vianello insieme ad alcuni artisti e ha sospeso il decreto del Prefetto di Roma che stabiliva lo scioglimento dell’I.M.A.I.E. La sospensione viene concessa ai fini del riesame del provvedimento prefettizio. Il testo dell’ordinanza è pubblicato nella nostra Banca Dati Sentenze.

Leggi di più »

Confermata dal Tribunale di Milano l’inibitoria alla vendita dei mod chip per console Nintendo

La Sezione proprietà industriale e intellettuale del Tribunale Civile di Milano ha ordinato alla società PCBox Srl di Firenze di cessare immediatamente la distribuzione dei dispositivi illegali per console Nintendo Wii e Nintendo DS, come l’R4 Revolution (o similari) per Nintendo DS. Il Tribunale ha stabilito che mod chip e game copier sono per se vietati dalla legge perché permettono …

Leggi di più »

Tribunale Firenze: inibita la prosecuzione dell’attività a società che rivendeva programmi televisivi Rai

La Rai Radio televisione italiana Spa ha ottenuto una prima vittoria consistente nell’accertamento della condotta illegittima della Ricky Records srl, società con sede a Firenze attiva nella riproduzione, messa a disposizione, distribuzione on line e off line a titolo oneroso di trasmissioni televisive. Il caso verteva sull’accusa di svolgimento non autorizzato, da parte della Ricky Records, di attività di vendita …

Leggi di più »

Sito web vendeva file mp3 con licenza SIAE ma senza autorizzazione delle case discografiche, condannato il titolare

Il gestore di un sito web che vendeva musica online, C.T di Asti, è stato condannato in appello a tre mesi di reclusione, pena sospesa, dal Tribunale di Torino, per aver messo in commercio, sul proprio sito internet, oltre 12 mila brani musicali senza aver ottenuto i diritti dalle case discografiche. In primo grado il proprietario del sito web era …

Leggi di più »

Corte di Giustizia Europea: la durata della protezione dei fonogrammi si applica anche quando il bene non è mai stato protetto nello Stato membro in cui è chiesta la protezione

La Corte di Giustizia Europea, nella causa Sony Music Entertainment (Germany) GmbH contro Falcon Neue Medien Vertrieb GmbH, ha deciso a Sezioni Unite in merito alla interpretazione della direttiva 2006/116/CE, sulla durata della protezione del diritto d’autore e dei diritti connessi. La Corte ha statuito quanto segue: 1. La durata di protezione prevista dalla direttiva del Parlamento europeo e del …

Leggi di più »

In Olanda un compositore musicale ottiene la risoluzione del contratto di edizione musicale

Una notizia di grande interesse per molti autori proviene da ECSA e in particolare dall’Olanda. L’Olanda è stato uno dei primi paesi a proteggere il diritto d’autore (già nel XVII secolo). La sentenza di seguito riferita è perciò di particolare importanza a livello europeo. Hans van Hemert, un autore di successo, ha accusato il proprio editore di non aver fatto …

Leggi di più »

Cassazione: e’ reato fare modifiche alla Playstation

Roma, 15 gen. – (Adnkronos) – Vietato fare modifiche alla Playstation. La Cassazione, mettendo fine ad un’abitudine non tanto insolita, sancisce infatti che poiche’ i videogiochi sono “opere dell’ingegno” apportare le modifiche non salva dalla condanna per violazione del diritto d’autore. Applicando la linea dura, la quarta Sezione penale (sentenza 1243) ha reso definitiva la condanna per violazione del diritto …

Leggi di più »

Nintendo ottiene il ritiro dal commercio di dispositivi illegali

Il Tribunale di Milano ha disposto in via cautelare il ritiro dal commercio di dispositivi, prodotti da una società di Firenze, che permettono di utilizzare giochi non originali sulle console Nintendo e Wii. Secondo il Tribunale milanese i dispositivi messi in vendita sono specificamente atti a leggere i giochi copiati e violano i diritti di proprietà intellettuale della Nintendo.

Leggi di più »

Causa SABAM c. Scarlet: la corte belga conferma la responsabilità dell’ISP

Lo scorso 4 luglio un Tribunale Belga si era pronunciato a favore della SABAM riconoscendo la responsabilità dell’Internet Service Provider Scarlet al quale aveva imposto l’obbligo di implementare le sue tecnologie entro sei mesi, con lo scopo filtrare il materiale illegale diffuso attraverso i suoi canali peer2peer e bloccare in tal modo il file sharing illegale. Recentemente, tramite i canali …

Leggi di più »

Pronuncia della Corte distrettuale di Amsterdam sulla responsabilità degli ISP

Il 16 ottobre scorso il Tribunale di Amsterdam si è pronunciato in merito alla responsabilità degli Internet Sevices Provider che permettono agli utenti dei propri siti web di effettuare upload di fotografie di personaggi celebri, affermando che essi devono ritenersi responsabili per aver facilitato un comportamento illecito, in violazione delle leggi sul diritto d’autore. Nel caso di specie, la Corte …

Leggi di più »

Il Tribunale del Riesame di Bergamo pubblica le motivazioni sul caso Pirate Bay: confermate le ipotesi di violazione della legge italiana sul diritto d’autore

Il Tribunale del Riesame di Bergamo, pur respingendo l’ordinanza di sequestro preventivo tramite inibizione all’accesso dall’Italia per il sito Pirate Bay, ha tuttavia confermato la sussistenza del “fumus delicti” della violazione delle norme sul diritto d’autore: “risulta del tutto evidente come gli indagati, attraverso il sito Pirate Bay quanto meno mettano a disposizione del pubblico della rete opere dell’ingegno protette”. …

Leggi di più »

Cassazione Penale: copiare la tesi è reato

Con sentenza n. 34726 la Corte di Cassazione, II sezione penale, ha respinto il ricorso di un professore universitario che è stato riconosciuto colpevole sia in primo che in secondo grado a Trento del reato di cui all’art. 171 l.d.a., per aver pubblicato un libro con alcuni capitoli prelevati da tesi di laurea di due studenti dei quali era stato …

Leggi di più »

Opere d’arte: i provider devono ottenere la licenza S.I.A.E.

Il Tribunale di Roma, Sezione specializzata nella materia della Proprietà industriale ed intellettuale ha pronunciato una sentenza che è stata registrata lo scorso agosto, con la quale ha accolto le domande della S.I.A.E. condannando la società Tiscali a rimuovere dal proprio sito Internet le immagini di opere dell’arte figurativa appartenenti al repertorio S.I.A.E. che erano state riprodotte illecitamente ovvero senza …

Leggi di più »

Contrassegno Siae, strumento fondamentale contro la pirateria

“Il contrassegno Siae serve a distinguere il prodotto genuino da quello contraffatto e costituisce pertanto uno strumento spesso utilizzato dalla polizia e dalla stessa magistratura per distinguere il prodotto lecito da quello illecito”. Lo stabilisce la sentenza della Cassazione del 31 luglio (n. 32064) che ha chiarito, il valore del contrassegno Siae. La Cassazione afferma inequivocabilmente che il bollino è …

Leggi di più »

“Gambero Rosso” inibise la pubblicazione della guida “Gambero Rozzo”

“Uno dei casi più palesi di plagio”. Così Stefano Barilli, direttore della guida Gambero Rossa commenta la sentenza del Tribunale di Roma che “mette fine alla causa che ha visto di fronte Gambero Rosso, la Newton Compton Editori e Carlo Cambi, per l’ utilizzo del marchio Gambero Rozzo”. Un’operazione, quella di Gambero Rozzo, prosegue Barilli “di parassitismo e come tale …

Leggi di più »

Tribunale di Parigi: eBay dovrà pagare 40 milioni a Lvmh per vendita di merce contraffatta

I noto sito di aste online eBay è stato condannato dal Tribunale del commercio di Parigi a pagare 40 milioni di euro di danni al colosso francese del lusso Lvmh, a cui fanno riferimento celebri griffe dell’abbigliamento, degli alcolici, della profumeria e della cosmetica, dell’orologeria e altro ancora. In particolare Ebay dovrà pagare a Louis Vuitton Malletier 19,28 milioni di …

Leggi di più »

Sentenza del Tribunale dell’Aia: “la copia privata da materiale illegale è illecita”

“La copia a uso privato da materiale illegale è un atto illegale”: questo è il verdetto del Tribunale dell’Aia in Olanda, contenuto in una sentenza del 25 giugno scorso, in un caso che è stato portato in Tribunale da parte degli importatori e produttori di supporti vergini che dovevano pagare il compenso dovuto per legge per la copia privata. Il …

Leggi di più »