Home » News » Sentenzepagina 4

Sentenze

Corte di Giustizia Europea: non è oggetto di tutela la funzionalità di un programma per elaboratore, né il linguaggio di programmazione e il formato di file di dati utilizzati

Con la sentenza del 2 maggio 2012, causa n. C 406/10, la Corte di Giustizia Europea, Grande Sezione, ha statuito i seguenti principi in materia di tutela per programmi per elaboratore: 1) L’articolo 1, paragrafo 2, della direttiva 91/250/CEE del Consiglio, del 14 maggio 1991, relativa alla tutela giuridica dei programmi per elaboratore, deve essere interpretato nel senso che non …

Leggi di più »

Corte di Giustizia: la normativa nazionale può prevedere l’ingiunzione al provider di comunicare l’identità dell’abbonato

Con sentenza del 19 aprile scorso, la Corte di Giustizia europea ha statuito nel caso C-461-10 quanto segue: 1. La direttiva 2006/24/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 marzo 2006, riguardante la conservazione di dati generati o trattati nell’ambito della fornitura di servizi di comunicazione elettronica accessibili al pubblico o di reti pubbliche di comunicazione e che modifica …

Leggi di più »

Tribunale di Marsala: condanna per diffusione abusiva di opere dell’ingegno da parte di un emittente TV

Il Tribunale penale di Marsala ha recentemente pronunciato una sentenza di condanna nei confronti del titolare di un emittente televisiva locale, imputato del reato ex art. 171-ter della Legge n. 633/1941 e successive modificazioni, per aver abusivamente trasmesso in pubblico, attraverso la telediffusione via etere, numerose opere dell’ingegno appartenenti al repertorio tutelato della SIAE. Il Tribunale, concesse le attenuanti generiche, …

Leggi di più »

Corte di Giustizia Europea: gli alberghi sono tenuti all’equa remunerazione per l’utilizzazione del fonogramma, i dentisti no

Con due diverse sentenze pubblicate ieri, la Corte di Giustizia Europea ha stabilito da una parte che il gestore di un albergo, il quale mette a disposizione nelle camere dei clienti apparecchi televisivi e/o radio, cui invia un segnale di trasmissione, è un «utente» che effettua un atto di «comunicazione al pubblico» di un fonogramma radiodiffuso, ai sensi dell’articolo 8, …

Leggi di più »

Copia privata: il Tar respinge tutti i ricorsi. Soddisfazione della SIAE

La Società Italiana Autori Editori (SIAE) esprime vivissima soddisfazione per le sentenze rese dal TAR del Lazio che rigettano in toto gli 8 ricorsi proposti contro il Decreto del Ministro per i Beni e le Attività Culturali del 30.12.2009, sulla determinazione dei compensi di Copia Privata concernenti apparecchi e supporti per la riproduzione ad uso personale di opere dell’ingegno. I …

Leggi di più »

Corte di Giustizia Europea: il gestore di una rete sociale in linea non può essere costretto a predisporre un sistema di filtraggio generale, riguardante tutti i suoi utenti, per prevenire l’utilizzo illecito di opere musicali e audiovisive

La SABAM è una società belga di gestione dei diritti degli autori, compositori ed editori di opere musicali. A tale titolo, essa ha il compito di autorizzare l’utilizzo delle loro opere protette da parte di terzi. La SABAM si oppone alla Netlog NV, che gestisce una piattaforma di rete sociale in linea sulla quale ogni utente iscritto riceve uno spazio …

Leggi di più »

SIAE: il Tribunale dichiara che non nessun comportamento antisindacale è stato tenuto dalla Società

Il Comissario Straordinario Gian Luigi Rondi insieme ai due Sub Commissari Mario Stella Richter e Luca Scordino hanno diramato il seguente comunicato sulla vicenda che ha interessato il Tribunale del Lavoro di Roma: “Apprendiamo con viva soddisfazione i contenuti del decreto reso noto in data odierna dal Giudice del Lavoro dottoressa Maria Gabriella Marrocco a proposito di talune condotte antisindacali …

Leggi di più »

USA: una sentenza innovativa per le arti visive

Si approfondisce il dibattito sulla tutela del diritto d’autore nel campo delle arti visive, con particolare riferimento alle possibilità di rielaborazione delle opere consentite dalle nuove tecnologie. L’ultimo caso riportato dagli organi d’informazione riguarda una sentenza di condanna emessa da un giudice statunitense nei confronti di Richard Prince, noto artista il cui genere creativo è essenzialmente basato sulla reinterpretazione personalizzata …

Leggi di più »

Tribunale di Roma: il provider non e’ obbligato a monitorare il comportamento dei propri utenti

E’ stato depositato ieri un provvedimento del Tribunale di Roma nella causa che vede di fronte RTI e Google, quest’ultima citata per violazione del diritto d’autore. Il Tribunale ha ribadito che i provider non sono responsabili per i contenuti caricati dai loro utenti, né sono obbligati a monitorare i comportamenti dell’utente, né sono obbligati a prevenire future violazioni sempre da …

Leggi di più »

Corte di Giustizia Europea: non esiste per il provider un obbligo di predisporre un sistema di filtraggio a tutela del diritto d’autore

E’ stata pubblicata ieri la sentenza della Corte di Giustiza Europea, terza sezione, relativa al procedimento C-70/10 che vede opposti sin dal 2004 il provider Scarlett contro la società belga di gestione collettiva del diritto d’autore SABAM. Quest’ultima aveva richiesto al provider di far cessare le violazioni al diritto d’autore rendendo impossibile o bloccando qualsiasi forma di invio o di …

Leggi di più »

Corte di Giustizia Europea: chiarimento sul concetto di ‘utente informato’ ai sensi del regolamento disegni e modelli comunitari

La Corte di giustizia ha chiarito in una recente sentenza il concetto di “utente informato” ai sensi del regolamento disegni e modelli comunitari. Secondo la Corte, “tale nozione deve essere intesa concettualmente a metà strada tra quella del consumatore medio, applicabile in materia di marchi, che non ha bisogno di alcuna conoscenza specifica e che, di regola, non fa alcun …

Leggi di più »

Tribunale Milano: concessa a noto writer una ordinanza cautelare a tutela delle proprie opere

KayOne, ovvero Marco Mantovani, ha ottenuto dalla Sezione Specializzata del Tribunale di Milano un’ordinanza cautelare emessa nei confronti di un writer concorrente, Nicola Leonetti, che proponeva in vendita un’ottantina di proprie opere che riproducevano quasi integralmente delle del ricorrente, ma a prezzi più bassi. Il giudice Claudio Marangoni ha negato che le opere del secondo potessero essere considerate elaborazioni delle …

Leggi di più »

Tribunale Roma: confermata l’inibiroria per «Baila!» anche in sede di reclamo

Il Tribunale di Roma, sezione specializzata in proprietà intellettuale e industriale, ha respinto il reclamo presentato da RTI e Endemol per ‘Baila!’, la trasmissione di Canale 5 accusata da Milly Carlucci e Rai di aver copiato ‘Ballando con le stelle’, confermando le motivazioni del provvedimento d’urgenza concesso lo scorso settembre, il cui testo è disponibile nella nostra banca dati Sentenze.

Leggi di più »

Sentenza della Corte di Giustizia europea sulle trasmissioni ad accesso condizionato e diritto d’autore

Interessante sentenza della Corte di Giustizia europea pubblicata ieri, che nelle cause riunite C 403/08 e C 429/08 ha statuito quanto segue: 1) La nozione di «dispositivo illecito», ai sensi dell’art. 2, lett. e), della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio 20 novembre 1998, 98/84/CE, sulla tutela dei servizi ad accesso condizionato e dei servizi di accesso condizionato, deve’essere …

Leggi di più »

Tribunale di Roma: provvedimento d’urgenza contro Mediaset per bloccare il programma Baila’

Primo round a Milly Carlucci e alla Rai in difesa di ‘Ballando con le stelle’, nella causa intentata contro il programma ‘Baila!’ su Canale 5 e in onda, forse, da questa sera. Il giudice del Tribunale civile di Roma, Gabriella Muscolo, ha depositato ieri mattina la propria decisione sentenziando che ‘Baila!’, affidato a Barbara D’Urso, copia il programma di Rai1. …

Leggi di più »

YAHOO! Italia condannata per violazione del diritto d’autore: deve rimuovere i video televisivi di Mediaset e risarcire il danno

Il Tribunale di Milano ha accolto le richieste del Gruppo Mediaset e ha stabilito che la diffusione non autorizzata di video televisivi di Mediaset da parte della società “Yahoo! Italia” costituisce violazione del diritto di autore. Il Tribunale ne ha vietato l’ulteriore diffusione sul portale “Yahoo! Video” fissando una penale di 250 euro per ogni video non rimosso e per …

Leggi di più »

EMI perde la causa contro Mp3tunes.com

La notizia ha tenuto banco l’ultima settimana del mese scorso: EMI ha perso la causa intentata a Mp3tunes.com, sito che offre uno spazio per lo storage online di musica, in quanto il giudice statunitense ha respinto la richiesta di far chiudere tale sito. EMI ha sostenuto che fosse impossibile essere certi che nessun utente del sito violasse il copyright. Il …

Leggi di più »

Tribunale di Roma: revocata l’ordinanza contro Yahoo Italia del marzo scorso nel caso “About Elly”

Nel marzo scorso un’ordinanza della Sezione Specializzata del Tribunale di Roma ha ordinato al motore di ricerca Yahoo Italia di bloccare l’indicizzazione dei link ai siti che riproducevano, in parte o integralmente film “About Elly”, in maniera illecita (per la notizia clicca qui). Nei giorni scorsi, in sede di reclamo, il Tribunale di Roma ha dato ragione al motore di …

Leggi di più »

Avvocato Generale Corte di Giustizia Europea: sono dovuti i compensi ai produttori di fonogrammi per la musica di sottofondo negli studi dentistici

Un medico odontoiatra, il quale installa nella sua sala d’aspetto un apparecchio radio mediante il quale rende udibile per i suoi pazienti una trasmissione radiofonica, e’ tenuto a versare un’equa remunerazione per l’indiretta comunicazione al pubblico dei fonogrammi utilizzati nella trasmissione radiofonica. Lo ha stabilito l’Avvocato generale Trstenjak della Corte di Giustizia UE chiamato in causa dalla Corte d’Appello di …

Leggi di più »