Sentenze

Il Tribunale di Milano conferma la debenza dell’equo compenso

E’ della setimana scorsa la notizia, riportata da diversi periodici, di una sentenza del Tribunale di Milano che ha confermato la debenza dell’equo compenso previsto dagli artt. 71-sexies e seguenti della legge sul diritto d’autore. Il caso ha riguardato una società produttrice di supporti digitali, la Computer Support Italcard srl, ora fallita, che dal 2003, anno di recepimento della nota …

Leggi di più »

Peppermint: respinta la richiesta di esibizione dei nominativi degli utenti di Wind e Telecom il cui indirizzo IP è stato rilevato nelle reti di file sharing

Il Tribunale di Roma ha respinto i ricorsi presentati da Peppermint e Techland nei confronti di Wind e Telecom volti a ottenere i nominativi degli utenti il cui indirizzo IP era stato rilevato nelle reti di file sharing. I giudici, secondo quanto riportato da alcuni siti di informazione, non hanno ritenuto fondate le istanze delle due case discografiche, che si …

Leggi di più »

UE: Tribunale di primo grado rigetta il ricorso della società di gestione collettiva greca AEPI

Il 12 luglio 2007 il Tribunale di Primo Grado ha emanato la sentenza T-229/05 “AEPI contro Commission”, relativa al ricorso della società di gestione collettiva dei diritti d’autore musicali greca contro la presunta violazione degli art. 81 ed 82 CE a danno di altre società . Il ricorso è stato rigettato. La sentenza, in lingua francese, è disponibile nel sito …

Leggi di più »

Pirateria on line: sentenza belga sostiene la responsabilità anche dei Provider

Una significativa sentenza è stata pronunciata lo scorso 4 luglio da un Tribunale belga in una causa promossa dalla SABAM, società di gestione collettiva che tutela i diritti degli autori e dei compositori belgi, contro un Internet Service Provider: la decisione del giudice designato potrebbe infatti costituire un precedente giurisprudenziale innovativo nella lotta alla pirateria internazionale. La pronuncia si fonda …

Leggi di più »

Corte d’Appello francese: copia privata non è un diritto

La Corte d’Appello di Parigi si è recentemente pronunciata in materia di diritto d’autore affermando che la copia privata ammessa dal legislatore come eccezione ai diritti esclusivi degli autori, non conferisce ai privati un diritto generale di duplicazione per uso personale e non può essere invocata al fine di contestare le misure tecnologiche di protezione applicate sui supporti. Il tribunale …

Leggi di più »

Procedimenti giudiziari in materia di diritto d’autore: si torna al rito ordinario

La Corte Costituzionale, con sentenza 17 maggio 2007 n. 170 ha statuito che è costituzionalmente illegittimo l’art. 134, comma 1, del decreto legislativo 10 febbraio 2005, n. 30 (Codice della proprietà industriale, a norma dell’articolo 15 della legge 12 dicembre 2002, n. 273), nella parte in cui stabilisce che nei procedimenti giudiziari in materia di proprietà industriale e di concorrenza …

Leggi di più »

Domanda di pronuncia pregiudiziale in Corte di Giustizia Europea sul monopolio delle società di gestione collettiva

Riportiamo il testo della domanda di pronuncia pregiudiziale presentata il 6 febbraio scorso in merito all’esercizio in posizione dominante dell’attività della società di gestione collettiva di diritto d’autore Stim. Domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dal Marknadsdomstolen (Svezia) il 6 febbraio 2007 – Kanal 5 Limited e TV 4 AB / Fà¶reningen Svenska Tonsà€ttares Internationella Musikbyrå (Stim) (Causa C-52/07) Lingua processuale: …

Leggi di più »

DJ condannato per utilizzo in discoteca di CD masterizzati

Un DJ italiano è stato riconosciuto colpevole di violazione della legge sul diritto d’autore per aver utilizzato CD masterizzati durante una serata in un locale di Udine. La notizia è stata pubblicata dal Messaggero di Udine nei giorni scorsi, ed è ripostata la pena alla quale è stato condannato il DJ: 1.800,00 euro di multa e quattro mesi di reclusione, …

Leggi di più »

Irlanda condannata perché inadempiente nel recepimento della Direttiva 92/100/CEE

Con sentenza dell’11 gennaio 2007, causa C-175/05, “Commissione contro Irlanda”, la Corte di Giustizia Europea ha condannato l’Irlanda perché ritenuta inadempiente nel recepimento della Direttiva 92/100 sui diritti di noleggio e di prestito. La sentenza sarà disponibile nella nostra Banca dati Sentenze appena possibile.

Leggi di più »