Sentenze

Corte di Giustizia Europea di nuovo sulla copia privata: anche il venditore via web è soggetto al prelievo

La Corte di Giustizia europea si è pronunciata in favore della società olandese Stichting de Thuiskopie, incaricata di riscuotere e ripartire agli aventi diritto il prelievo per copia privata, la quale aveva citato in giudizio una società tedesca che vendeva supporti di riproduzione in Internet. La società tedesca si era rifiutata di corrispondere il compenso per copia privata, sostenendo che …

Leggi di più »

Tribunale di Milano: condannata la società “Italia On Line” a rimuovere immediatamente tutti i video televisivi di Mediaset

Il Tribunale di Milano ha accolto le richieste del Gruppo Mediaset e ha stabilito che la diffusione non autorizzata di video televisivi di Mediaset da parte della società “Italia On Line” costituisce violazione del diritto di autore. Il Tribunale ne ha vietato l’ulteriore diffusione fissando una penale di 250 euro per ogni video e per ogni giorno di illecita diffusione. …

Leggi di più »

Corte di Giustizia Europea: l’Avvocato Generale conclude sull’uso di un ritratto fotografico per la realizzazione di un identikit

L’Avvocato Generale ha depositato le proprie conclusioni nell’ambito di un procedimento (Causa C145/10) avente ad oggetto l’applicazione della direttiva 2001/29/CE con riferimento alla pubblicazione su giornali, riviste e internet di un identikit realizzato sulla base di una fotografia senza il consenso dell’autrice della stessa. Di seguito le conclusioni dell’Avvocato Generale: 1. La nozione di nesso stretto ai sensi dell’art. 6, …

Leggi di più »

Corte di Giustizia Europea, le conclusioni dell’avvocato generale nella causa Scarlet – Sabam

L’avvocato generale della Corte di Giustizia europea Cruz Villalà³n ha depositato le conclusioni nella causa C-70/10 tra Scarlet Extended (provider internet belga) e la Société belge des auteurs compositeurs et éditeurs (Sabam). Secondo l’avvocato generale mettere filtri per limitare su internet il traffico peer-to-peer, lo scambio (spesso) illegale di file, potrebbe ledere in linea di principio i diritti fondamentali. Villalà³n …

Leggi di più »

Tribunale di Roma: Yahoo responsabile per violazione di diritti d’autore

La Nona Sezione del Tribunale di Roma “inibisce a Yahoo! la prosecuzione e la ripetizione della violazione dei diritti di sfruttamento economico sul film About Elly mediante il collegamento a mezzo dell’omonimo motore di ricerca ai siti riproducenti in tutto o in parte l’opera, diversi dal sito ufficiale del film”. Una sentenza “che non ha precedenti in nessun paese del …

Leggi di più »

Corte di Giustizia europea: conclusioni dell’Avvocato Generale in tema di equo compenso

Il 10 marzo scorso l’Avvocato Generale ha presentato le proprie conclusioni nella causa C462/09 (Stichting de Thuiskopie contro Mijndert van der Lee, Hananja van der Lee, e Opus Supplies Deutschland GmbH), relativa alla domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dallo Hoge Raad der Nederlanden in merito all’analisi dell’equo compenso di cui all’art. 5, n. 2, lett. b), della direttiva 2001/29/CE (2). …

Leggi di più »

Cassazione Penale: si configura il reato dell’art. 517 c.p. in riferimento agli oggetti di design

Con sentenza n. 6254 (ud. 2 febbraio 2011 – deposito del 21 febbraio 2011) la Corte ha innovativamente affermato che il reato di vendita di prodotti industriali con segni mendaci è configurabile anche con riferimento a prodotti qualificabili come “oggetti di design”. La Cassazione ha elaborato il seguente principio di diritto, confermando la pronuncia di secondo grado: DELITTI CONTRO L’ECONOMIA …

Leggi di più »

Cassazione: è reato “craccare” le console di videogiochi

La terza sezione penale della Corte di Cassazione con la sentenza n. 8791 del 7 marzo 2011 ha annullato, con rinvio, la sentenza del Tribunale del riesame di Firenze che aveva disposto il dissequestro di programmi creati per “craccare” una console di videogiochi, messi in vendita da un imprenditore fiorentino, i quali permettevano l’uso di giochi non originali. La Corte …

Leggi di più »

Sentenza della Corte di Giustizia Europea sulla tutela del design

La Corte Europea di Giustizia si è pronunciata in favore dell’azienda bresciana Flos che aveva citato in giudizio un’altra azienda, la Semeraro, per aver importato dalla Cina e commercializzato in Italia una lampada che imitava il modello “Arco” ideato dai fratelli Castiglioni negli anni Sessanta. Secondo la Corte, non può essere consentita la moratoria decennale che esclude dalla tutela opere …

Leggi di più »

La Corte di Cassazione stabilisce la natura tributaria del contrassegno Siae e la conseguente giurisdizione del giudice tributario

Con ordinanza n. 1780 depositata il 26 gennaio 2011 le Sezioni Unite Civili della Corte di Cassazione hanno affermato che il contrassegno SIAE ha natura tributaria e questo elemento servirebbe a radicare la giurisdizione delle commissioni tributarie, indipendentemente dal nomen iuris che viene attribuito dal legislatore alla prestazione patrimoniale imposta. Il regolamento preventivo di giurisdizione è stato proposto da SIAE …

Leggi di più »