Home » News » P2P » Pro-Music.it partecipa al Safer Internet Day promosso dalla Commissione UE attraverso una campagna informativa rivolta alle famiglie sui rischi del download illegale di file musicali

Pro-Music.it partecipa al Safer Internet Day promosso dalla Commissione UE attraverso una campagna informativa rivolta alle famiglie sui rischi del download illegale di file musicali

In occasione del Safer Internet Day, iniziativa promossa dalla Commissione Europea, Pro-Music.it – il portale per la promozione della musica digitale legale, realizzato da FIMI, Federazione Industria Musicale Italiana e da FPM, Federazione contro la Pirateria Musicale, diffonderà in rete una guida contro i potenziali rischi del P2P. Una vera e propria campagna informativa rivolta principalmente alle famiglie, nata allo scopo di educare sul fenomeno del file-sharing non autorizzato su Internet e sui rischi per la sicurezza dei minori.
Un utilizzo improprio del web infatti, pone grossi problemi legati sia alla diffusione incontrollata di virus e spamming, sia a rischi connessi al download, spesso inconsapevole, di materiale indesiderato (per esempio file contenenti immagini pedo-pornografiche spesso camuffati da file contenenti brani o video di artisti famosi). Quello della sicurezza informatica è infatti un problema particolarmente avvertito dai consumatori italiani: lo evidenzia anche una recente ricerca Doxa, realizzata a gennaio 2007, da cui si evince che l’87% dei ragazzi e il 74% degli adulti, temono danni generati da virus e che, percentuali superiori all’85%, ritengono alto il rischio di molestie e adescamenti attraverso la rete.
“I giovani, la Musica e Internet, una guida per i genitori sul P2P e la condivisione di musica in rete” questo il titolo della campagna, vuole fornire uno strumento per poter usufruire di musica digitale legalmente in tutta sicurezza, evitando anche rischi connessi alla violazione della normativa sul diritto d’autore. E’ necessario infatti ribadire che, nonostante le confuse notizie enfatizzate dai media in merito alla presunta liceità del download a scopo personale di materiale protetto da diritto d’autore, oggi in Italia scaricare musica, film e software non autorizzati, è un reato punito dalla legge 633/41 e successive modifiche. Inoltre, scaricando e condividendo musica abusivamente, aumentano i rischi di virus, di sottrazione di dati personali , quali password, dati bancari o codici di carte di credito.
La guida è scaricabile all’indirizzo http://www.childnet-int.org/downloads/musicLeaflet_italian.pdf
Oltre a questa iniziativa, è stata messo a disposizione delle famiglie anche un software chiamato “Digital File Check” (scaricabile all’indirizzo http://www.ifpi.org/dfc) che consente di rimuovere o bloccare eventuali programmi di file-sharing, spesso utilizzati per distribuire senza alcuna autorizzazione file tutelati dal diritto d’autore.