P2P

KaZaa sotto processo in Australia

Sono più di 50 gli avvocati in viaggio verso l’Australia per iniziare il processo contro KaZaa e la casa proprietaria del software, Sharman Networks, e provengono dagli Stati Uniti d’America, Europa e dall’Australia stessa, e rappresentano le major del disco, ma anche 25 altre etichette discografiche che hanno deciso di denunciare il numero uno del peer-to-peer per danni che si …

Leggi di più »

Major e sistemi P2P

E’ stata nei giorni scorsi comunicata la conclusione di un accordo commerciale tra SONY BMG, Universal Music Group, Warner Music Group e Wurld Media, un’azienda specializzata nella realizzazione di strumenti per e-commerce e di tecnologie per lo scambio di file. Grazie all’accordo i cataloghi delle tre major saranno offerti tramite il sistema denominato Peer Impact (www.peerimpact.com) messo a punto da …

Leggi di più »

MPAA si affida al software per sconfiggere il P2P

Motion Picture Association of America ha presentato lo scorso martedì un numero non precisato di esposti per violazione del copyright on-line. I reati contestati concernono il download di film dai canali del file-sharing. I legali dell’associazione hanno fatto sapere che si tratta solo del primo round, cui ne seguiranno presumibilmente molti altri, a ricalcare le orme della controparte della MPAA …

Leggi di più »

Il nuovo album degli U2′ E’ già in rete, ma non ancora nei negozi

A due settimane dall’uscita ufficiale nei negozi di tutto il mondo, “How to Dismantle an Atomic Bomb” è già reperibile in vari canali del peer-to-peer. Risale a qualche mese fa la notizia che i master dell’album erano spariti dallo studio in cui la band stava registrando, a Nizza. Al tempo i rocker annunciarono che se copie dell’album fossero circolate nella …

Leggi di più »

Un P2P interamente legale’ Forse esiste

Basta coniugare la tecnologia dei classici programmi per il file-sharing con quella per la trasmissione radio sulla Rete. Ciò che si ottiene è la possibilità per i singoli utenti di trasmettere on-line il contenuto del proprio hard-disk. Ovviamente il tutto è correlato ad un servizio che funzioni da data-base il cui fine è quello di permettere a chiunque sia collegato …

Leggi di più »

Hollywood a caccia di file sharers

Risale alla giornata di ieri l’annuncio della MPAA (la Motion Picture Association of America) di aver deciso di seguire le orme della RIAA (la Recording Industry Association of America) nel perseguire tutti coloro che si scambiano illegalmente film protetti dal copyright attraverso i canali del peer-to-peer. Finora Hollywood si era infatti limitata a colpire il mercato illegale dei DVD pirata, …

Leggi di più »

Più protezione per i file sharers

E’ quanto ha stabilito il giudice distrettuale della Pennsylvania Cynthia Rufe lo scorso 12 ottobre: coloro che siano indiziati di fare uso illegale dei canali del peer-to-peer dovranno ricevere preventivo avviso comprensivo della messa a conoscenza dei propri diritti, e solo a quel punto gli Internet Service Providers saranno tenuti ‘ se così stabilito dal tribunale a seguito di espressa …

Leggi di più »

Problemi per il servizio P2P taiwanese Kuro

Kuro il maggiore fornitore di servizi P2P di Taiwan sta incontrando notevoli difficoltà a proseguire la propria attività . Infatti quale probabile conseguenza della azione legale dell’industria discografica che accusava l’azienda di violazione di copyright, Kuro ha visto venir meno il sostegno di alcuni partner di fondamentale importanza. Hanno infatti deciso di interrompere la propria partnership Chungwa Telecom, Fareastone Telecommunications …

Leggi di più »

USA: azione federale contro la pirateria realizzata tramite reti P2P

Il Procuratore Generale John Ashcroft ha annunciato la realizzazione, in collaborazione con le autorità giudiziarie del Distretto di Columbia, della prima azione federale contro la pirateria perpetrata attraverso le reti P2P. Gli agenti muniti di sei mandati di perquisizione hanno portato a termine ispezioni presso cinque abitazioni e un Internet Service Provider in Texas, a New York e nel Wisconsin, …

Leggi di più »

Festa grande per il mondo del file sharing

Una corte d’appello americana ha confermato che chi produce e distribuisce software per la condivisione di file via internet non può essere ritenuto responsabile dell’uso che ne fanno gli utenti. La sentenza della IX Corte federale d’Appello di Los Angeles accoglie la cosiddetta tesi Betamax sostenuta dagli avvocati di Grokster e Morpheus, i sistemi di sharing denunciati dalle major della …

Leggi di più »