Nuove armi per combattere il P2P illegale’

Un membro del Congresso americano ha proposto l’introduzione di un disegno di legge avente l’obiettivo di legalizzare una serie di soluzioni e accorgimenti tecnici per combattere l’attività di siti quali KaZaA o Morpheus, che basano il loro funzionamento su sistemi di file sharing.
Il disegno presentato da Howard Berman, non dovrebbe, come da alcune fonti riportato, dare autonomia completa nella realizzazione di tecniche di difesa, ma autorizzare solo la realizzazione di un numero circoscritto di operazioni “difensive”, come ridirezionamenti, blocco dei file, realizzazione di file esca o di file falsi.
Allo stato provvedimenti di questo genere potrebbero entrare in contrasto con quanto previsto dal Computer Fraud and Abuse Act, e per questo motivo Berman ha deciso di presentare il disegno di legge.
Berman ha inoltre precisato che nelle misure di difesa autorizzate non verranno in alcun modo introdotte tecniche in grado di arrecare pregiudizio agli utenti, agli operatori o agli ISP.
Dello stesso avviso non sono i rappresentati di Morpheus che tramite un portavoce hanno dichiarato sulle pagine di The Washington Post che la proposta mira alla creazione di una “posse of copyright vigilantes”.

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.