Napster vicino all’accordo per la vendita di musica online

Il famoso sistema di scambio di file musicali Napster è vicino all’accordo con tre delle maggiori case discografiche mondiali, AOL Time Warner, Bertelsmann e EMI Group, per la vendita di brani musicali online.
Ancora non sono chiari i termini dell’accordo, e ci sono ancora alcuni ostacoli da superare, soprattutto legati agli standard di sicurezza.
In ogni caso l’accordo non interromperà le cause intentate dalle case discografiche contro Napster per violazione dei diritti d’autore.
L’accordo è un passo avanti sia per trasformare il sistema di song swapping di Napster in un ricco business (Napster ha tuttora oltre 70 milioni di utenti), sia per controllare la distribuzione di musica in Internet.
In ogni caso sembra che Napster distribuirà musica a pagamento solamente da un consorzio chiamato MusicNet, formato da una partnership tra le tre case discografiche sopraccitate e RealNetworks.
MusicNet sta cercando di convincere sia Sony che Vivendi a unirsi nella partnership.
La redazione – Fonte: New York Times

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.