Kazaa si appella al DMCA contro il motore di ricerca Google

Stubbs Alterton and Markiles, i legali di Sharman Network, produttore del celebre software P2P Kazaa, hanno inviato a Google un invito formale “cease and desist” a rimuovere immediatamente dal noto motore di ricerca tutti i link legati alla distribuzione di “copie non autorizzate” di Kazaa Media Desktop.
La richiesta è basata su quanto contenuto nelle sezioni 512(c)(3) e 512(d)(3) del Digital Millennium Copyright Act (DMCA).

La redazione (RB)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.