Importante decisione di una Corte tedesca

Il comparto discografico tedesco ha salutato con soddisfazione la prima condanna per un utente tedesco accusato di violazione delle norme in materia di diritto di autore. Il giovane ventitreenne è stato condannato al pagamento di una sanzione pecuniaria pari a 8.000 euro.
Il computer in possesso del giovane conteneva 6.000 file Mp3 di illecita provenienza, ai quali è da aggiungersi il rinvenimento 70 Cd contenenti file nel medesimo formato.
Soddisfazione è stata espressa dalla associazione dei discografici tedeschi per il quali la decisione andrà a costituire un importante riferimento in ambito giurisprudenziale nella lotta all’illecito scambio di file in Rete attraverso i sistemi P2P.

La redazione (Raimondo Bellantoni)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.