Home » News » P2P » GEMA contro il file swapping illegale

GEMA contro il file swapping illegale

GEMA, la società di gestione collettiva tedesca, ha inviato una richiesta a 42 Internet Service Provider affinché gli stessi blocchino i siti web preso i quali vengono messi a disposizione brani e film senza la necessaria autorizzazione o licenza.
Milioni sono i file illegalmente messi a disposizione degli utenti da siti come eselfilme.com, saugstube.to, goldesel.to, audio-esel.com e power-portal.to.
Reinhold Kreile, Presidente di GEMA, ha dichiarato che i predetti 5 siti sono in grado da soli di mettere a disposizione un ‘catalogo’ di più di mezzo milione di titoli, il che fornisce un’idea dell’ampiezza di un fenomeno ormai, aggiunge Kreile, non più tollerabile e che quindi va fermato anche con azioni come quella intrapresa.
Kreile ha evidenziato poi che in molti casi risulta difficile trovare il giusto interlocutore in considerazione del fatto che molti siti sono ospitati su macchine dislocate in Paesi nei quali la corretta individuazione risulta impossibile.
L’azione legale è stata realizzata sulla base dell’art.97 della legge tedesca sul diritto d’autore e dell’art.8.3 della direttiva europea 2001/29/EC.
In particolare l’art. 8 Comma 3 della predetta direttiva così recita: ‘3. Gli Stati membri si assicurano che i titolari dei diritti possano chiedere un provvedimento inibitorio nei confronti degli intermediari i cui servizi siano utilizzati da terzi per violare un diritto d’autore o diritti connessi.’

La redazione (Raimondo Bellantoni)

About Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.