UE approva convenzione su espressioni culturali

I Ministri della Cultura dell’Unione Europea, riuniti a Bruxelles, hanno adottato una decisione che approva, a nome della Comunità Europea, la Convenzione dell’UNESCO sulla protezione e la promozione delle espressioni culturali.
Dopo il parere del Parlamento Europeo del 27 Aprile 2006, questa decisione consente all’Europa di depositare il proprio strumento di ratifica presso l’UNESCO e di diventare parte della Convenzione a fianco degli Stati Membri dell’Unione Europea. Le Coalizioni europee per la diversità culturale, oltre a congratularsi con la Commissione Europea, il Parlamento Europeo e il Consiglio per la rapidità di questa decisione, invitano gli Stati Membri a portare a termine le loro procedure di ratifica interna altrettanto rapidamente affinché la Comunità e gli Stati membri figurino tra le trenta prime ratifiche necessarie per l’entrata in vigore della Convenzione.
Adottata il 20 Ottobre 2005, grazie all’unanimità dei 25 Stati Membri dell’Unione Europea, la Convenzione Internazionale, sostenuta attivamente dalle Coalizioni per la diversità culturale, potrà avere i suoi effetti solo quando entrerà in vigore e potrà avere un peso vero sulla scena internazionale solo con un numero significativo di ratifiche che dimostri il reale impegno degli Stati che l’hanno adottata.

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.