Home » News » Nomi a dominio » Il dominio gente.it passa a Rusconi

Il dominio gente.it passa a Rusconi

Con una sentenza del giugno 2004, il Tribunale di Pisa ha dato ragione alla Hachette Rusconi, editrice del settimanale GENTE, nel giudizio sull’assegnazione del dominio gente.it.
La stessa casa editrice aveva infatti citato in giudizio nel 2001 la Copia e Digital Printing, società a nome della quale era stato registrato il dominio gente.it., dopo che il Centro risoluzione dispute domini aveva respinto, sulla base delle regole di naming, la richiesta di rassegnazione del dominio gente.it proposta dalla stessa Rusconi.
Il Tribunale di Pisa ha invece disposto l’assegnazione del domain name a favore di quest’ultima, basando la propria decisione sul presupposto che il marchio GENTE sia un marchio dotato di rinomanza e come tale “tutelabile oltre il limite dell’affinità del prodotto (art. 1 lett. c Legge Marchi)”, sebbene la parola “gente” di per sé sia una parola comune, non dotata di carattere distintivo e come tale liberamente utilizzabile per la registrazione di domini secondo le regole di naming, le quali non hanno però valore davanti al giudice ordinario.
Perciò, nonostante l’assenza di confusione tra i prodotti promossi attraverso il sito www.gente.it e la natura del settimanale GENTE, il conflitto esistente tra il dominio gente.it ed il marchio GENTE, dotato di rinomanza, ha indotto il Tribunale ad accogliere le richieste dell’attrice, almeno per quanto concerne l’assegnazione del dominio. Secondo il Tribunale, infatti, “il domain name su Internet, se usato da impresa commerciale che vende servizi a pubblico indifferenziato, non ha funzione economica diversa dal marchio, costituendo in più una sorta di indirizzo dell’impresa. Il nome registrato può, quindi, entrare in conflitto con altri segni distintivi come il marchio registrato”.

La redazione (Marco Bertani)