WTO: l’organo di conciliazione (DSB) decide di riesaminare le misure per la protezione dei diritti di PI in Cina

A seguito di una seconda richiesta formale da parte degli Stati Uniti, l’Organo di Conciliazione (DSB – Dispute Settlement Body) della WTO ha deciso di costituire un apposito comitato con l’obiettivo di riesaminare le misure per la protezione e la difesa dei diritti di proprietà intellettuale in Cina. Sebbene gli USA abbiano riconosciuto che la Cina si stia impegnando nel campo della protezione dei diritti di PI, essi non ritengono che le consultazioni bilaterali abbiano portato ad accordi condivisi, cosicché emerge l’esigenza di costituire un comitato per risolvere tale controversia.
Le autorità cinesi hanno replicato, sostenendo che tutte le misure da loro intraprese per migliorare la protezione dei diritti di PI rispettano i requisiti imposti dalla WTO. Inoltre la Cina sostiene che gli USA impongano obblighi ai paesi in via di sviluppo superiori a quelli previsti dall’Accordo TRIP’s.
Il comunicato:
http://www.wto.org/english/news_e/news07_e/dsb_25sep07_e.htm

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.