Windows vs. Lindows

Windows e Lindows si sono nuovamente trovate insieme di fronte a una corte di giustizia danese lo scorso martedì, sulla base di accuse mosse dalla prima contro la seconda, rea di aver violato il marchio Windows nei suoi sistemi operativi Linux.
La causa intentata dalla Windows, che ora chiede $100,000 al giorno in danni, non è che una delle tante che la Lindows si trova ad affrontare da qualche tempo a questa parte, sia negli Stati Uniti d’America che in Europa.
Nella fattispecie, la causa s’incentra sul fatto che la compagnia di San Diego aveva apposto il logo “Lindows” sul proprio sito. Nelle ultime settimane, a dire il vero, la Linux ha rinominato la sua linea di prodotti “Linspire”, e ha contestualmente cambiato il proprio indirizzo web, sicché la parola “Lindows” non vi appare più. Ma questo non è servito a placare la Windows.
“Lindows insiste nel violare il nostro marchio a causa del suo nome societario, ed è per noi fondamentale portare avanti questa azione al fine di proteggere il nostro, di marchio”, ha fatto sapere Stacy Drake, portavoce per la Windows. “Lindows ha una sola lettera che distingue il suo marchio dal nostro, ed è ovvio che ciò abbia lo scopo di richiamarlo”.
Secondo la Drake la corte di giustizia danese dovrebbe pronunciarsi per la fine del mese.
La stessa corte aveva peraltro solo pochi mesi fa stabilito che la compagnia di San Diego dovesse cessare la vendita di prodotti con marchio Lindows nei Paesi Bassi, oltre ad aver imposto il blocco del sito della compagnia stessa. E’ per questo motivo che lo scorso aprile essa ha cambiato nome a tutti i propri prodotti, oltre che indirizzo web.
Per quanto la Windows abbia riconosciuto che la propria supremazia nel mercato dei sistemi operativi è sempre più minacciata dalla crescente popolarità della Linux, la Drake ha voluto precisare che questo non ha nulla a che vedere con la causa intentatale.

La redazione (Alessandro di Francia)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.