Windows Vista e i sistemi DRM: è già polemica

Windows Vista include un sistema DRM che si occupa di proteggere i cosidetti “contenuti premium”, che saranno disponibili nei nuovi supporti HD Blu-Ray o HD-DVD. Secondo il professor Peter Guttman, ingegnere dell’Università di Aukland, il sistema di protezione scelto da Microsoft ha dei costi eccessivi in termini di performance e di stabilità di sistema, per non parlare dell’hardware e del software.
Secondo l’ingegnere, che ha analizzato tutto il sistema e ha pubblicato i risultati nello studio “A cost Analysis of Windows Vista Content Protection”, pubblicato all’indirizzohttp://www.cs.auckland.ac.nz/~pgut001/pubs/vista_cost.html, la scelta non riguarda esclusivamente il gigante di Redmond, ma tutta l’industria dei PC.
Non è d’accordo con questo conclusioni Microsoft, la quale sostiene che se i contenuti sono legali, problemi non ce ne sono. Il sistema in sostanza in caso di accesso ai contenuti protetti non autorizzato disattiva i dispositivi di uscita audio e riduce la qualità del segnale.

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.