Virgine Store francese colpevole di pirateria musicale

Il Tribunal de Commerce di Parigi ha ordinato a Virginmega.fr di pagare 600.000 euro di danni per aver scaricato il brano di Madonna intitolato “Hung up” da un sito di France Telecom, esclusivista dei diritti di distribuzione della canzone per una settimana, e averlo venduto dal proprio sito.
“E’ un incredibile caso di pirateria da parte di un’azienda più che rispettabile” ha dichiarato Herve Payan, vice presidente di France Telecom, “Virgin si è comportata in maniera surreale, scaricando il brano, copiandolo dopo aver aggirato le misure tecnologiche di sicurezza, e vendendolo dal proprio sito”.
Da parte sua Virgin ha dichiarato che, nel momento in cui ha violato gli accordi di esclusiva, aveva in mente solo l’interesse dei consumatori.
La disputa tra i due giganti è iniziata lo scorso 18 ottobre, quando France Telecom ha offerto il brano per il download via Internet o su cellulare, avendo acquistato l’esclusiva dalla Warner Music per 500.000 euro. Quasi immediatamente dopo la prima messa a disposizione dal sito di Telecom France, wanadoo.fr, la canzone era disponibile per l’acquisto anche su Virginmega.fr.
“In pratica Virgin ha scaricato il brano, l’ha copiato in analogico per aggirare le protezioni, e poi la riconvertito in digitale, con ovvia perdita di qualità , e l’ha messo poi in vendita con il suo sistema di protezione” spiega Payan. Non solo: tramite il proprio sito e la propria newsletter (1.2 milioni di lettori) Virgin ha dichiarato di avere la canzone in esclusiva. Nonostante ciò, la vendita dal sito di France Telecom è stata comunque un successo, con 500.000 scaricamenti.

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.