Utilizzerà tecnologia italiana il progetto VTO, la risposta tedesca a Google Print:

Parla anche italiano VTO (Volltextsuche Online, www.volltextsuche-online.de), la risposta tedesca a Google Print. La piattaforma – proposta collettivamente dagli editori tedeschi per facilitare la ricerca e l’accesso online ai contenuti librari – utilizzerà infatti anche tecnologie italiane: tutti i volumi inseriti nella banca dati saranno contrassegnati con un DOI (Digital Object Identifier ” www.medra.org – lo standard che consente l’identificazione persistente di qualunque forma di proprietà intellettuale in una rete digitale), fornito da mEDRA, la società dell’Associazione Italiana Editori (AIE) e Cineca con la quale MVB, la società di servizi dell’associazione editori tedeschi, ha un rapporto stabile di collaborazione.
L’ambizioso progetto VTO, lanciato da MVB, intende creare una banca dati digitale dei libri editi in Germania, facilitando la ricerca full text da parte degli utenti, e in prospettiva l’accesso online: questo consentirà ad ogni lettore, una volta trovato un libro, di sfogliarlo liberamente e poi di acquistarlo dal sito dell’editore (anche in versione on line, se disponibile) o su una libreria virtuale. Ma sarà possibile anche ordinarlo nella libreria di fiducia grazie all’interfaccia con i software di gestione delle librerie più diffusi in Germania.
L’uso della tecnologia DOI consente di fornire una modalità di creazione dei link dal portale VTO ai siti dove sono residenti tali servizi in modo più stabile e dinamico (un link costruito con un DOI continua a funzionare anche laddove l’indirizzo web cui è riferito venga modificato): “L’applicazione DOI nel progetto VTO – ha dichiarato Piero Attanasio, a.d. di mEDRA – conferma l’utilità di aver lavorato negli anni scorsi sulle tecnologie di base abilitanti nuovi servizi Internet per l’industria dei contenuti. Il sistema DOI – mettendo al centro dell’attenzione i contenuti e non i luoghi dove questi sono reperibili, come invece avviene nelle tecnologie web tradizionali, e concentrando l’attenzione sulle metainformazioni riferite ai contenuti – , consente sviluppi importanti nella direzione del web semantico”.
Con l’avvio di questo nuovo progetto, mEDRA consolida la partnership con MVB in Germania, diventando così leader nella vendita di DOI nel più grande mercato editoriale europeo, e rafforza la sua posizione sul mercato internazionale, già caratterizzata dalla vendita di servizi tecnologici alle agenzie DOI di Nielsen BookData nel Regno Unito e della Commissione europea per le pubblicazioni ufficiali, oltre che dalla partnership commerciale con Editrain in Spagna.

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.