USA: preoccupazioni per alcuni siti che sostengono di offrire musica in modo legale

Center for Democracy and Technology (CDT), ha dato il via a una azione legale per ‘pubblicità ingannevole’ contro due siti che pur commercializzando musica in Rete in modo illecito, sostenevano di operare in modo perfettamente legale.
Mp3DownloadCity.com e MyMusicInc.com invece a fronte del pagamento di un abbonamento pari a 25 dollari ridirezionavano gli utenti verso i classici sistemi P2P senza quindi che vi fosse la necessaria autorizzazione e il versamento di quanto dovuto agli aventi diritto.
MyMusicInc.com conteneva inoltre una nota che affermava la piena legalità del sito (“Today there are over 200 million users trading MP3s & videos on these LEGAL filesharing networks. You can be assured that Filesharing is 100% legal, MP3s are 100% legal, and your membership to MyMusicInc.com is 100% legal”)
Secondo CDT episodi come quello sopra descritto non sono, ultimamente, un evento raro in Rete creando incertezza nel mercato nel quale gli utenti possono a volte essere tratti in inganno e optare per soluzioni solo apparentemente legali.

La redazione (Raimondo Bellantoni)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.