USA: il senatore Hatch vuole la distruzione dei PC pirata

Il Presidente della Commissione Giudiziaria del Senato nel corso di una udienza relativa al copyright ha dichiarato che coloro i quali scaricano illegalmente prodotti musicali da Internet, reiterando il loro comportamento criminale anche dopo aver ricevuto richieste di desistere da tali azioni, dovrebbero subire la distruzione del computer attraverso l’utilizzo della tecnologia che consente l’accesso remoto alle macchine connesse alla Rete.
Il senatore ha lanciato la scioccante proposta sostenendo che probabilmente è l’unico modo rimasto per “educare” il pubblico in merito all’esistenza del copyright.
La sorprendente dichiarazione fornisce una misura della tremenda battagli a istituzionale che ha come materia del contendere il copyright.
La dichiarazione ha preoccupato non molto alcuni dei colleghi di Hatch tra i quali il Senatore Boucher, che ha invitato il primo a riconsiderare le dichiarazioni anche in considerazione del ruolo istituzionale che ricopre.

La redazione (RB)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.