USA: il Sen Hatch non molla

Uno dei più strenui difensori della protezione del copyright, lobbysta di punta dell’industria dell’entertainment, il Senatore Hatch per anni presidente del Senate Judiciary Committee, più volte latore di progetti di legge in materia, oggetto di aspri dibattiti, ha ufficialmente passato il testimone della presidenza della Commissione a Arlen Specter.
Hatch ha dovuto cedere il passo avendo ormai raggiunto i limiti di un mandato non più rinnovabile, ma ha annunciato nuove battaglie in materia di copyright volte a fornire più strumenti per reprimere il fenomeno violazione della proprietà intellettuale.
Con tutta probabilità il senatore presiederà in futuro una nuova sottocommissione che si occuperà anche in questo caso di proprietà intellettuale.
Se da un lato quindi la presenza di Specter viene salutata con gioia dalla lobby che agisce in opposizione all’industria dell’entertainment, in quanto il nuovo presidente sembra essere su posizioni decisamente più concilianti rispetto a quelle di Hatch, dall’altro la notizia dell’istituzione di una nuova sottocommissione in materia di PI capitanata dallo stesso non può che destare nuove preoccupazioni.

La redazione (Raimondo Bellantoni)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.