USA: il collegamento di pagine Web non è motivo di violazione di copyright

Importante decisione di una Corte di Appello Federale statunitense che ha ribaltato la precedente decisione del tribunale in primo grado relativamente al caso Ditto.com contro il fotografo Leslie Kelly.
Ditto.com è un motore di ricerca che aveva indicizzato alcune immagini presenti nel sito del professionista che aveva successivamente intentato causa considerando l’atto come una violazione di copyright.
In primo grado la Corte aveva optato per avallare la tesi del fotografo, configurando una violazione dei diritti dello stesso.
In particolare era stato evidenziato come violazione il fatto che le immagini (le cosiddette “thumbnail”) sul sito del motore di ricerca conducessero a delle immagini in formato reale attraverso l’apertura di una nuova finestra.
La Corte d’Appello ha ribaltato la decisione di primo grado.
Fred von Lohmann, alla guida dell’ufficio legale di Electronic Frontier Foundation, si è detto estremamente soddisfatto per la decisione presa.

La redazione (RB)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.