US Librarian of Congress e US Copyright Office decidono sulle eccezioni al DMCA

L’US Librarian of Congress, basandosi sulle raccomandazioni del Copyright Office, ha reso nota la propria decisione in merito alle eccezioni ammesse in deroga al divieto di aggirare le protezioni relative ai media digitali, previste dal DMCA.
In generale le decisioni hanno reso possibile l’aggiramento delle protezioni per quei prodotti la cui obsolescenza tecnica non ne consente più un utilizzo regolare, ma nulla di nuovo hanno aggiunto in merito alle richieste che sollecitavano una decisione relativa al cosiddetto “fair use”.
Il documento rilasciato si discosta di molto da quanto indicato nella precedente determinazione risalente all’anno 2000.
Robin Gross Executive Director di IP Justice che aveva sempre richiesto l’applicazione di un orientamento che rendesse il consumatore libero di utilizzare il contenuto digitale acquisito nella maniera a lui più consona, si è detto deluso dalla decisione presa che non opera la tutela del consumatore richiesta nonostante i due organi in questione abbiano i poteri per operare tale tutela.

La redazione (Raimondo Bellatoni)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.