Uno degli sviluppatori del kernel di Linux minaccia una azione legale contro SCO

Un componente non identificato del team di sviluppo del kernel di Linux ha inviato una mail a SCO, presso le sedi tedesca e statunitense, minacciando l’azienda di mettere in atto una azione legale.
Lo sviluppatore ha infatti dichiarato che la versione del codice sorgente del kernel che era disponibile presso i server FTP di SCO conteneva una parte di codice da egli stesso elaborato e messo a disposizione secondo la modalità della GNU General Public License.
Il programmatore sostiene quindi che poiché SCO non ha licenziato il codice del kernel secondo le modalità indicate dalla GPL, ha violato il copyright per la parte di codice sviluppata dallo stesso e ha quindi richiesto a SCO di cessare la distribuzione di qualsiasi file contenente il codice sviluppato.
Ancora nessuna reazione da parte di SCO.

La redazione (RB)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.