UE: l’High Level Group per la digitalizzazione del patrimonio culturale europeo chiede un maggior impegno per portare online più opere possibile

Il gruppo ad alto livello per la digitalizzazione del patrimonio culturale in Europa ha presentato la relazione di Neelie Kroes, il vicepresidente della Commissione per l’Agenda digitale, e Androulla Vassiliou, Commissario responsabile per l’Istruzione e la Cultura.
Nella relazione si chiede un maggiore impegno per portare il patrimonio culturale europeo on-line al fine di renderlo più accessibile. La relazione evidenzia inoltre i potenziali vantaggi economici della digitalizzazione, anche attraverso partnership pubblico-privato, per sviluppare servizi innovativi in settori come il turismo, la ricerca e l’istruzione. Si invita inoltre a rafforzare la biblioteca digitale europea, Europeana, e si propongono soluzioni per rendere disponibili online le opere protette dal diritto d’autore.
Le raccomandazioni della relazione contribuiranno alla più ampia strategia della Commissione nell’ambito dell’Agenda Digitale per l’Europa per aiutare le istituzioni culturali verso una transizione senza intoppi nell’era digitale.
Per maggiori informazioni:
http://europa.eu/rapid/pressReleasesAction.do?reference=IP/11/17&format=HTML&aged=0&language=EN&guiLanguage=en
http://ec.europa.eu/information_society/activities/digital_libraries/index_en.htm

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.