Sviluppo dei servizi a pagamento e lotta al P2P

La RealNetworks ha reso noto attraverso un quotidiano tedesco che è pronta a lanciare Rhapsody, il suo servizio di musica on-line, in Europa entro termini relativamente brevi.
“Da sei mesi ad un anno a partire da ora”, ha affermato Rob Glaser, direttore generale della RealNetworks, al Financial Times Deutschland a sole due settimane dalla vittoria del suo gruppo nella causa che ha visto la diretta avversaria Microsoft ricevere una multa milionaria per abuso di posizione dominante e la condanna ad adottare il media player della stessa RealNetworks.
Glaser si è dichiarato ottimista circa le possibilità di aprire servizi di download a pagamento di brani musicali, in special modo ora che l?Europa si sta movendo con sempre maggior zelo contro il peer-to-peer.
Altri popolari servizi di download a pagamento di brani musicali stanno pensando di aprire all?Europa in virtù del nuovo corso che la giustizia nei paesi europei ha preso negli ultimi tempi; tra essi storici rivali della RealNetworks quali la iTunes della Apple e la rediviva Napster (rinata lo scorso autunno in tutta legalità dalla Roxio).
“Le azioni legali contro i servizi di file-sharing dovrebbero intensificarsi in tutta Europa nei prossimi mesi”, ha aggiunto lo stesso Glaser, “i segnali che ci giungono in proposito sono incoraggianti, anche se gli utenti europei sembrano ancora troppo dell?opinione che la musica la si possa avere senza pagare alcunché”.

La redazione (Alessandro di Francia)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.