Stati Uniti. Lettera aperta degli Avvocati Generali contro i fornitori di servizi per lo scambio di dati

Diversi Avvocati Generali hanno recentemente spedito una lettera aperta a sette società che sfruttano la tecnologia peer-to-peer per lo scambio di dati, tra cui Kazaa e LimeWire, dirette ad incoraggiarli ad adottare misure concrete contro la contraffazione realizzata attraverso le reti peer-to-peer diffondendo pornografia, invadendo la privacy e violando la creazioni protette dal diritto d’autore.
Gli avvocati, dal testo delle lettere, considerano che, tra le misure che dovrebbero essere intraprese dalle società in questione, sarebbe necessario che venissero fornite agli utenti maggiori informazioni sul funzionamento della tecnologia utilizzata e sui rischi personali e giuridici a cui bisogna prestare attenzione, senza dimenticarsi inoltre di sviluppare ed utilizzare filtri più efficienti in grado di contenere le situazioni più gravi.
http://www.corante.com/importance/archives/P2P_United_Letter_(8-5-04).pdf

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.