Sony chiede i danni a una band per la distribuzione di parodie delle canzoni dei Beatles

La divisione editoriale di Sony ha inviato una lettera a una band di Milwaukee chiedendo di interrompere la distribuzione online dei brani musicali suonati e composti dalla stessa band e di pagare inoltre una cifra che, si legge nella lettera di Sony, ‘dovrà essere discussa’ per i danni arrecati a Sony dall’utilizzo non autorizzato di alcuni pezzi dei Beatles.
Il gruppo in questione, il cui nome è Beatallica, si è difeso dichiarando che le canzoni distribuite attraverso il sito web della band sono solo delle parodie delle canzoni dei Beatles, peraltro rivisitate attraverso le sonorità heavy metal dei Metallica, e che dunque si tratta di forme di utilizzo autorizzate dalla normativa statunitense sul copyright.
Per ora il sito dei Beatallica è off-line e i membri del gruppo stanno valutando le possibili opzioni, pur essendo convinti di non aver commesso alcun illecito utilizzo dei brani dei Beatles, I cui diritti patrimoniali sono detenuti da Sony.

La redazione (Marco Bertani)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.