Sarkozy dichiara guerra a streaming on-line

Giro di vite del presidente francese Nicolas Sarkozy contro lo streaming on-line. In particolare, intervenendo al convegno ‘La cultura nell’era del digitale’, ad Avignone, Sarkozy ha detto in sostanza che la legge ‘Hadopi’ (l’Alta autorita’ per la diffusione delle opere e la protezione dei diritti su internet) e’ un successo ma bisogna estendere la lotta anti-pirateria allo streaming on-line.
”Amo la musica, voglio condividerla: non e’ di per se’ una cosa negativa. Ma sui siti di streaming, l’ideologia della condivisione e’ l’ideologia del denaro: rubo da una parte e lo vendo dall’altra. Nessuno puo’ sostenere questo”, ha affermato Sarkozy, lasciando intendere che una legge ‘Hadopi 3′ sarebbe una possiblita’ per lottare contro i siti che diffondono illegalmente contenuti on-line, in particolare film, video e documentari.
”Sono assolutamente cosciente che la tecnologia evolve. Ma se la tecnologia ci permette una nuova evoluzione, adattaremo le leggi”, ha avvertito Sarkozy. Il capo dell’Eliseo si e’ infine rallegrato per i risultati ottenuti fino ad oggi da ‘Hadopi’, spiegando che grazie all’azione dell’autorita’ indipendente, ”il pirataggio P2P e’ diminuito del 35%”. Un dato, quest’ultimo, che pero’ molti osservatori contestano.
Fonte: ANSA

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.