Russia: richiesto un maggiore controllo della Rete

L’ufficio federale russo per la sicurezza ha richiesto l’ottenimento di maggiori poteri di controllo sulla Rete e sulle altre forme di comunicazione digitale, anche mediante l’elaborazione di una legislazione ad hoc.
Dmitri Frolov, del Federal Security Service’s Information Security Center ha esposto la predetta richiesta in un dibattito dinanzi alla Camera Alta del Parlamento Russo avente per oggetto le norme relative al regolamento della Rete e delle telecomunicazioni.
La proposta prevede un maggiore controllo nei confronti degli Internet Service Provider, anche per evitare il proliferare della diffusione illecita di contenuti protetti da copyright in Rete.
A integrazione della predetta proposta si deve aggiungere la possibilità di ottenere dati in merito ai proprietari di telefoni cellulari per quali dovrebbe essere, inoltre, resa obbligatoria una forma di registrazione in caso di acceso alla Rete tramite i telefoni portatili.
Boris Antonyuk vice Ministro delle Informazioni Tecnologie e Telecomunicazioni si è detto contrario a stabilire delle norme ad hoc solo per la Rete che a suo dire dovrebbe essere regolata da istituiti giuridici aventi una valenza più generica.

La redazione (Raimondo Bellantoni)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.