RIAA appoggia il provvedimento di USTR (United States Trade Representative)

RIAA ha enunciato il proprio sostegno al provvedimento di USTR allo scopo di imporre sanzioni economiche all’Ucraina, colpevole di non essere riuscita a porre un freno alla produzione e all’esportazione di CD contraffatti, dei quali è uno dei maggiori produttori.
La decisione è stata presa dopo che il parlamento ucraino (Rada) ha respinto il tentativo del Presidente Kuchma di far approvare una legge che consentisse di controllare al produzione dei CD e quindi porre un freno alle contraffazioni.
Il Presidente Kuchma non è quindi riuscito a tenere fede a quanto stabilito nel corso del 2000 in un accordo siglato con l’allora Presidente americano Clinton, allo scopo di scongiurare sanzioni nel confronti del proprio Paese.
L’Ucraina, che allo stato risulta uno dei maggiori produttori di CD piratati, rischia inoltre di vedere irrimediabilmente compromessa la possibilità di entrare a fare parte della WTO.

La redazione

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.