Pubblicato uno studio sulla normativa internazionale sul diritto d’autore per verificarne la compatibilità con una licenza globale per la diffusione di opere su web

Nei giorni scorsi è stata resa pubblica l’analisi svolta dal Professor Sam Ricketson sulla compatibilità delle varie proposte emerse a livello internazionale, e recentemente anche nello studio dell’Agcom italiana, in merito ad una licenza globale per la diffusione di opere sul web e le attuali previsioni normative.
Lo studioso, uno dei maggiori esperti di diritto d’autore a livello internazionale, ha confrontato le soluzioni normative proposte da accademici e governi riguardanti la possibilità di applicare una sorta di licenza collettiva per la diffusione di contenuti in rete, più comunemente nota come “licenza globale”.
Secondo l’analisi del Professor Ricketson, l’attuale regime normativo comunitario non consente di introdurre licenze collettive per la messa a disposizione di opere on demand e l’adozione di una norma in tal senso necessiterebbe la modifica di una lunga lista di trattati internazionali (inclusa la Convenzione di Berna, quella di Roma, di Ginevra, i TRIPs e i trattati WIPO e ovviamente la Direttiva 2001/29/CE) che richiederebbe anni per essere attuata.

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.