Home » News » Mondo » PRS pubblica lo studio “Moving Digital Britain Forward Without Leaving Creative Britain Behind”

PRS pubblica lo studio “Moving Digital Britain Forward Without Leaving Creative Britain Behind”

PRS for Music, associazione britannica che tutela i diritti degli autori e compositori musicali, ha pubblicato un studio intitolato “Moving Digital Britain Forward Without Leaving Creative Britain Behind”, dove, partendo da una analisi dei danni causati dal peer-to-peer, sostiene la necessità di una compensazione per le perdite economiche subite dai titolari dei diritti d’autore, da disporre nei confronti degli Internet Service Providers che consentono l’accesso illegale alla musica tutelata tramite i loro network.
Will Page, chief economist di PRS for Music, autore del documento insieme a David Touve della Washington and Lee University, precisa che le loro proposte siano in accordo con il recente Digital Economy Act: “un’opzione legale esiste per combattere la pirateria, e per recuperare economicamente i danni causati dal file sharing illegale”.
Per maggiori informazioni:
http://www.prsformusic.com/aboutus/press/latestpressreleases/Pages/PRSforMusicreleasepapertomovieDigitalBritainforwardwithoutleavingcreatorsbehind.aspx

About Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.