Presentato il Digital Music Report 2005

IFPI, Federazione Internazionele dell’Industria Fonografica, l’organizzazione internazionale che rappresenta le industrie musicali, ha presentato a Londra un documento, intitolato Digital Music Report 2005, che contiene un’esauriente analisi del nascente mercato della musica digitale.
Il rapporto di IFPI mette in luce come l’anno appena trascorso abbia rappresentato una svolta per la distribuzione legale di musica tramite Internet. Infatti, nel corso del 2004 il numero dei brani acquistati è addirittura decuplicato, superando quota 200 milioni, mentre è quadruplicato il numero dei negozi di musica on-line che sono ora 230. Il trend di crescita del mercato è inoltre molto positivo, con un raddoppio del giro d’affari, attualmente del valore di circa 330 milioni di dollari, previsto già nel corso del 2005.
L’analisi svolta da IFPI si occupa anche della lotta alla pirateria e allo scambio di musica attraverso i sistemi peer-to-peer. Da un lato, infatti, la crescente offerta di siti legali di vendita di musica on-line, con un catalogo complessivo che ha raggiunto circa un milione di brani, rappresenta una risposta per coloro che hanno utilizzato sinora sistemi illegali di acquisizione dei brani. Dall’altro IFPI manifesta l’intenzione di proseguire la sua lotta alla pirateria e al download illegale dei brani musicali.
La versione completa del Digital Music Report 2005 è scaricabile in formato pdf.

La redazione (Marco Bertani)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.