Nuovo rapporto sullo stato di salute del mercato musicale

Informa Media, una società statunitense che realizza ricerche e analisi di mercato, ha reso pubblici i risultati di una ricerca relativa al mercato musicale.
Il primo dato emerso è che le vendite di prodotti attraverso la Rete, comprendenti le vendite di CD effettuate presso siti orientati alla commercializzazione al dettaglio, come Amazon, o le vendite di brani da scaricare e masterizzare, come nel caso di iTunes di Apple, si prevede raggiungeranno nel 2008 la cifra di 3.9 miliardi di dollari, mentre nel 2001 la cifra ammontava a 1,1 miliardi di dollari.
Allo stesso tempo la ricerca evidenzia una previsione di perdite legate al fenomeno della pirateria dentro e fuori dal Web per un ammontare complessivo di 4.7 miliardi di dollari sempre entro il medesimo periodo.
Il motivo di tale fosca previsione è la certezza che vi sarà una massiccia diffusione dell’accesso a banda larga alla Rete che renderà ancora più facile e rapido l’accesso ai contenuti musicali tramite le reti P2P.
Inoltre è stato osservato come la presenza di sistemi P2P si stia materializzando anche in mercati in pieno sviluppo come quello russo o quello cinese che dovrebbero costituire la nuova frontiera dello sviluppo economico mondiale.

La redazione (Raimondo Bellantoni)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.