Notizie confortanti da BPI

L’associazione dei fonografici britannici ha diffuso i risultati dell’ultima analisi del settore discografico del Regno Unito che ha evidenziato tendenze positive e segnali di risveglio.
In particolare è stato sottolineato il fatto che rispetto al 2004 le vendite di brani musicali in Rete si sono più che raddoppiate evidenziando una tendenza dei giovani a spostare la propria attenzione verso siti web che commercializzano legalmente musica in Internet.
Ma un altro sorprendente dato emerge dalla ricerca che ha rilevato un incremento dell’87% nella vendita dei singoli in vinile a testimonianza della vitalità di un formato che si riteneva in via di estinzione.
Peter Jamieson, Presidente di BPI ha espresso tutta la propria soddisfazione in merito ai risultati raggiunti, nel corso dell’anno, infatti, sono stati già commercializzati più di 10 milioni di brani, e se le vendite di CD singoli sono caratterizzate da continue flessioni, il boom nella commercializzazione dei singoli in vinile è la testimonianza della nuova vitalità di un formato che si sta gradualmente affermando non solo come un supporto per “addetti ai lavori”, ma come un oggetto di “culto” fra i giovani.

La redazione (Raimondo Bellanotoni)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.