Norvegia: non è legale il DRM di Apple

Il Norwegian Consumer Ombudsman, il difensore civico dei consumatori norvegesi, ha dichiarato fuori legge la tecnologia DRM “FairPlay” integrata nei file musicali acquistati da iTunes, lo store di Apple.
L’Ombudsman si è pronunciato a seguito di una denuncia di una associazione di consumatori norvegesi, che ha accusato Apple di agire contri gli interessi degli utenti e del mercato, poiché FairPlay impedisce di ascoltare i brani di iTunes su un player che non sia iPod.
Il crippleware della Mela, finito ancora sotto accusa dopo la presentazione di iPhone, è ora al tappeto nel paese dei fiordi: secondo quanto riportato da Torgeir Waterhouse, consulente del Forbrukerradet, il pronunciamento “non poteva essere più chiaro di così. FairPlay è una tecnologia di blindatura illegale il cui scopo principale è quello di limitare i consumatori allo scatolotto confezionato da Apple. In pratica questo significa che iTunes Music Store sta provando ad uccidere uno degli elementi costitutivi fondamentali in una società digitale ben funzionante, l’interoperabilità , allo scopo di aumentare i profitti”.
La società ora dovrà tener conto della pronuncia, e trovare una soluzione altrimenti rischia di dover affrontare la questione in tribunale.

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.