MP3.com pagherà 30 milioni di dollari agli editori musicali

MP3.com ha annunciato ieri di aver raggiunto un accordo preliminare con National Music Publishers’ Association, l’associazione che riunisce i principali editori musicali americani.In questo modo MP3.com potrà utilizzare i brani musicali all’interno del servizio my.mp3.com, che permette agli utenti di accedere a un database contenente oltre 80.000 dischi.
L’accordo prevede il pagamento di 30 milioni di dollari, che copriranno le royalties non versate nel passato e quelle dei futuri tre anni, ed è richiesta, per la ratifica, l’approvazione dei membri dell’associazione e della Corte. Editori indipendenti come MPL Communications, controllata dall’ex. beatle Paul McCartney, e Peer International Corp. hanno già raggiunto un accordo con MP3.com.
La redazione – Fonte: Reuters
Notizie correlate:
MP3.com sulla via della legalizzazione’
MP3.com apre in Europa, ma senza le tecnologie incriminate
Nonostante la condanna, MP3.com riattiverà il servizio Istant Listening
Scaricare musica online viola il diritto d’autore: la sentenza contro MP3.com
MP3.com, accordo extragiudiziale con Time Warner e BMG
Condannata MP3.com per violazione del copyright

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.