Microsoft intenta le prime cause contro ditte cinesi

Il gigante dell’IT Microsoft Corp. ha presentato agli organi cinesi competenti in materia di copyright azioni legali contro tre ditte produttrici di software nazionali.
Secondo le fonti del South China Morning Post, che ne ha dato notizia nei giorni scorsi, le ditte in questione sarebbero due di Tianjin ed una di Pechino. Ma il portavoce locale della Microsoft non ha rilasciato alcuna dichiarazione in merito.
Le autorità giudiziarie competenti in Cina hanno fatto sapere che sosterranno i diritti del colosso americano se il suo caso fosse provato. Sempre secondo il quotidiano cinese un alto membro dell’ufficio competente cinese, Yan Xiaohong, avrebbe affermato: “stiamo indagando sul caso. Se ciò che afferma Microsoft dovesse rivelarsi fondato procederemo per via giudiziaria”.
Secondo l’accusa mossa dal gigante americano le ditte citate in giudizio altro non sarebbero se non grandi manifatturieri di prodotti illegali su cui poi apporrebbero il marchio Microsoft.

La redazione (Alessandro di Francia)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.