Lucasfilm vince causa di copyright per la vendita illegale degli elmetti dei soldati di Star Wars

La US District Court for the Central District of California ha riconosciuto ben 20 milioni di dollari in risarcimento danni alla Lucasfilm, per violazione di copyright e concorrenza sleale, che dovranno essere corrisposti dalla casa di produzione inglese Shepperton Design Studios e dal suo proprietario, Andrew Ainsworth.
La Shepperton aveva infatti commercializzato, senza autorizzazione, copie degli elmetti e delle divise delle Stormtrooper di Star Wars, oltre agli elmetti dei piloti, dichiarando inoltre che la provenienza dei prodotti era lecita e autentica.
Il giudice R. Gary Klausner, oltre a riconoscere la violazione del copyright, del marchio e la concorrenza sleale, ha diffidato l’azienda inglese dal continuare l’attività illecita.
Lucasfilm ha inoltre iniziato una causa per lo stesso motivo nel Regno Unito, dichiarando che continueranno a perseguire in tutto il mondo le violazioni perpretate a danno dei diritti di proprietà intellettuale che detengono in relazione alla serie Star Wars.
Lucasfilm consente però a tutti i fans della nota saga di produrre per esempio copie delle divise e dei costumi di Star Wars, ma esclusivamente se realizzate per uso personale.

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.