Lessig ammonisce: Microsoft è una minaccia per l’innovazione

Nel suo intervento alla Open Source Business Conference che si è tenuta a San Francisco, Lawrence Lessig ha lanciato un monito alle industrie sviluppatrici di software open source a proposito della guerra che Microsoft si starebbe preparando a scatenare proprio contro GNU/Linux ed il software open source a suon di brevetti sul software. Una guerra che, nella visione di Lessig, avrà come risultato quello di soffocare l’innovazione tecnologica, dal momento che Microsoft dispone di risorse tali da permetterle di assoldare un vero e proprio esercito di avvocati e lobbisti dediti alla imposizione dei propri diritti di proprietà intellettuale, al solo fine di strangolare la concorrenza.
Secondo Lessig la posizione di monopolista della società di Redmond, unita alle immense risorse economiche di cui dispone, la renderebbero un pericolo per l’intero sistema economico. Microsoft sarebbe disposta ad impiegare tutte le sue risorse pur di mantenere la posizione di mercato conquistata, ‘costringendo un’impresa che si affaccia sul mercato, priva di propri brevetti, a pagare il prezzo impostole dalla monopolista’ come aveva affermato lo stesso Gates già nel 1991.
Il professore di Stanford ha inoltre esortato il movimento del software libero / open source e le aziende impegnate nello sviluppo del software a fare di più per mantenere viva la libertà di innovazione, minacciata dall’uso indiscriminato dei brevetti sul software.

La redazione (Marco Bertani)

Su Giovanni d'Ammassa

Avvocato con studio in Milano dal 1997, coltiva sin dall'Università lo studio e l’insegnamento del diritto d’autore. Fonda Diritttodautore.it nel 1999. Appassionato chitarrista e runner.